Cronaca Lampedusa e Linosa

"Hanno fatto sbarcare 420 e 49 migranti", salgono a due gli scafisti fermati

Il gip ha già convalidato i fermi ed ha disposto per l'egiziano e il tunisino la custodia cautelare in carcere

Salgono a due i fermi di indiziato di delitto nei confronti di altrettanti indagati ritenuti gli scafisti - quindi accusati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina - di due sbarchi registratisi lo scorso 7 luglio a Lampedusa. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento ha già convalidato entrambi i fermi ed ha disposto per entrambi la custodia cautelare in carcere. Sono un egiziano e un tunisino coloro che sono stati trasferiti alla casa circondariale. 

Ad individuare il tunisino B. M. F. di 42 anni e l'egiziano Z. M. di 20 anni, ritenendoli appunto gli scafisti di due sbarchi, è stata la Squadra Mobile di Agrigento. I due indagati, secondo l'accusa, avrebbero trasportarto dalla Tunisia a Lampedusa un gruppo di ben 420 migranti, su un barcone di 16 metri, e un altro gruppo di 49 persone. 

"Sulla barca senza cibo, acqua e giubbotti di salvataggio", tre migranti accusano: fermato scafista

Superate le difficoltà legate anche al timore dei migranti, per paura di eventuali ritorsioni, di riferire informazioni circa l'identificazione degli scafisti, i poliziotti della Squadra Mobile sono riusciti a individuare i due. Sono state, come sempre, contestate le aggravanti di aver procurato l'ingresso sul territorio nazionale di più di persone, di averli esposti a pericolo per la loro vita o per la loro incolumità e di aver agito allo scopo di trarne profitto anche indiretto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno fatto sbarcare 420 e 49 migranti", salgono a due gli scafisti fermati

AgrigentoNotizie è in caricamento