Caso "Sea Watch 3", Lampedusa solidale: "Dormiremo sul sagrato della chiesa"

La protesta "fino a quando i naufraghi e l'equipaggio a bordo della nave Ong non verranno fatti scendere a terra, in un porto sicuro, come è giusto che sia"

Una veduta della parrocchia di San Gerlando

"Da questa sera dormiremo sul sagrato della parrocchia San Gerlando a Lampedusa, fino a quando i naufraghi e l'equipaggio a bordo della Sea-Watch non verranno fatti scendere a terra, in un porto sicuro, come è giusto che sia". A lanciare l'iniziativa a sostegno della Sea Watch 3, la nave della Ong bloccata da una settimana in acque internazionali, a 16 miglia da Lampedusa, è il Forum Lampedusa solidale. 

Lampedusa e immigrazione, il presidente del Consiglio Masia: "Basta alle Ong"

A bordo della nave ci sono 43 naufraghi, tra cui 6 donne e 4 minori non accompagnati di cui uno di 12 anni. 

"A Lampedusa, decine e decine di volte in questi anni - affermano i promotori dell'iniziativa - le persone migranti hanno scelto la parrocchia di San Gerlando come luogo in cui riunirsi e incontrare chiunque fosse disponibile a conoscerli, parlare con loro e ascoltarli. Uomini, donne e bambini salvati in mare hanno, in quella piazza, raccontato sogni, aspirazioni e desideri, hanno pregato, cantato, digiunato e difeso in maniera pacifica i propri diritti, riaffermando la loro dignità. I passeggeri della Sea Watch3 non hanno quella stessa opportunità - sottolinea il Forum -, guardano le luci dell'isola e aspettano di conoscere il proprio destino. L'Europa e l'Italia continuano a negare loro il permesso di toccare terra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento