Cronaca Lampedusa e Linosa

Cavo della fibra ottica tranciato da un'imbarcazione: Lampedusa rimane senza internet

L'isola totalmente bloccata con tutte le attività pubbliche e private messe ko dall'assenza di collegamento. Imbarcazioni, aeroporto e agenzie di viaggio hanno dovuto inevitabilmente fermarsi

E’ bastato il passaggio di un natante in una zona in cui il fondale era basso e sul quale era stato posizionato il cavo della fibra ottica per mandare letteralmente “in tilt” tutte le attività pubbliche e private di Lampedusa, ormai inevitabilmente connesse e “dipendenti” dalla connessione ad internet.

Un danno che ha, di fatto, bloccato ogni cosa: imbarcazioni, aeroporto, agenzie di viaggio, b&b e uffici che basano il loro lavoro essenzialmente sulle operazioni on line.

Adesso i tecnici sono al lavoro per ripristinare l’impianto di collegamento, assolutamente fondamentale per assicurare il riavvio della maggior parte delle attività a Lampedusa.

Il pubblico e il privato, insomma, attendono con trepidazione il ritorno della “rete” alla sua piena efficenza.

Un episodio che dimostra, qualora ce ne fosse bisogno, quanto ogni singolo individuo o attività siano ormai indissolubilmente legati e “schiavi” di internet come unico mezzo per allacciarsi al resto del mondo ed assicurare la produttività, i rapporti con gli altri o semplicemente per trascorrere il tempo libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavo della fibra ottica tranciato da un'imbarcazione: Lampedusa rimane senza internet

AgrigentoNotizie è in caricamento