menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Migranti sbarcati a Lampedusa

Migranti sbarcati a Lampedusa

Sei sbarchi con 250 migranti, l'hotspot scoppia: nessun trasferimento effettuato

Sono stati intercettati, nelle ultime ore, altri due barchini nelle acque antistanti all'Isola dei Conigli e Cala Pulcino. Il sindaco Martello, esasperato, scrive al premier

Mentre gli sbarchi di barchini e "carrette del mare" non si fermano e l'hotspot scoppia, il sindaco delle Pelagie, Totò Martello, di fatto esasperato, ha scritto una lettera aperta al premier Giuseppe Conte. Perché Lampedusa, veramente, è abbandonata a se stessa. Nella giornata di oggi, con 6 diverse imbarcazioni, sono arrivate altri 250, poco meno, migranti. Nessun trasferimento è stato fatto e l'hotspot, così come la Casa della fraternità, scoppiano. 

Migranti, Martello a Conte: "Isola abbandonata e lasciata in balia delle speculazioni"

Ore 19,11. Un barchino con 11 tunisini è stato intercettato nelle acque antistanti all'Isola dei Conigli. Un altro, con 14, è stato invece bloccato davanti a Cala Pulcino, mentre a largo di Lampedusa le motovedette della Guardia di finanza e della Guardia costiera hanno bloccato una "carretta" con 87 persone. Salgono complessivamente a 6, per poco meno di 250 extracomunitari, gli sbarchi registratisi oggi su Lampedusa. Fra l'hotspot di contrada Imbriacola e la Casa della fraternità - locali della parrocchia gestiti dal sacerdote don Carmelo La Magra - ci sono poco meno di 1.200 migranti. Oggi non è stato effettuato nessun trasferimento.

Ore 12. Un altro barcone, con a bordo 87 migranti, è stato soccorso, nelle acque antistanti a Lampedusa (Ag), da una motovedetta della Guardia di finanza. Si tratta del terzo sbarco della giornata: prima erano giunti, in maniera autonoma, fra Cala Pisana e l'Isola dei Conigli, due barchini con 9 e 16 tunisini. All'hotspot sono, al momento, presenti 1.137 extracomunitari a fronte di una capienza per 192.  

Ore 10. Un barchino con 9 tunisini a bordo è giunto a Cala Pisana e un altro, con 16, è approdato invece nei pressi dell'Isola dei Conigli. Dopo l'approdo di 90 extracomunitari, di diverse nazionalità, avvenuto nella tarda serata di ieri su molo Favarolo (se ne attendevano 70 o 80 e in realtà sul barcone agganciato c'erano 90 persone ndr.), gli sbarchi sono proseguiti con due microscopici approdi autonomi. Ma non è finita perché, stando a quanto emerge, pare che sia in corso - nelle acque antistanti a Lampedusa - il soccorso di un'altra imbarcazione. A mobilitarsi, al momento, è una motovedetta della Guardia di finanza. Al momento, all'hotspot di contrada Imbriacola sono presenti 1.050 extracomunitari. Ieri sera, dopo l'ultimo trasferimento (97 imbarcati sul traghetto "Lampedusa" che è giunto a Porto Empedocle), nella struttura di primissima accoglienza erano rimaste 935 persone. 

Nessuna tregua: sbarcano in 100 e lasciano l'hotspot in 370, sull'isola restano ancora mille migranti

(Aggiornato alle ore 19,25)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento