rotate-mobile
Cronaca Lampedusa e Linosa

Lo sbarco con 7 bengalesi morti assiderati, incidente probatorio per sentire i superstiti

Via libera all'anticipazione del processo per interrogare i migranti che avevano accusato un trentanovenne egiziano di essere lo scafista dell'imbarcazione

Incidente probatorio per sentire in aula cinque migranti dei 287 superstiti dello sbarco, avvenuto lo scorso 25 gennaio a Lampedusa, in cui morirono assiderati 7 giovani bengalesi. 

A disporlo è stato il gip Stefano Zammuto su richiesta dei pubblici ministeri Paola Vetro e Gloria Andreoli che indagano sull'episodio e che, un mese fa, hanno disposto il fermo di un trentanovenne egiziano, gravemente indiziato di essere lo scafista dell'imbarcazione.

L’indagato dovrà rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di omicidio colposo plurimo. L’egiziano, peraltro, era già stato condannato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il mezzo, secondo le prime ricostruzioni, era partito dalle coste libiche ed era stato affidato a “professionisti” egiziani. 

Alcuni migranti superstiti hanno dato ai poliziotti della squadra mobile delle indicazioni che hanno consentito di identificare Mohamed Said Said come scafista del mezzo. La procura, adesso, prova a sentirli per cristalizzare la prova, utilizzabile in un eventuale dibattimento, ed evitare che i testimoni possano far perdere le proprie tracce prima del processo.

L'udienza è stata aggiornata al 2 aprile. Due dei migranti (assistiti da un difensore, l'avvocato Fabio Inglima Modica, in quanto clandestini e quindi "indagati di reato connesso") si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Per altri due è stato necessario nominare un interprete. Nella prossima udienza sarà sentito pure il quinto testimone bengalese che è stato rintracciato in una struttura di accoglienza di Perugia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sbarco con 7 bengalesi morti assiderati, incidente probatorio per sentire i superstiti

AgrigentoNotizie è in caricamento