rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Soccorse due barche alla deriva con 32 tunisini, l'hotspot resta ancora sovraffollato

Nonostante i continui trasferimenti, la struttura di primissima accoglienza ospita 640 persone, a fronte dei 350 posti disponibili

I barchini, alcuni dei quali non riescono neanche ad arrivare sottocosta, continuano a spingersi verso la "porta d'Europa", ossia verso Lampedusa dove, nonostante i trasferimenti sistematici, l'hotspot resta sovraffollato. 

Ore 15.30. Altri 32 tunisini, con due diverse imbarcazioni, sono giunti a Lampedusa. Tre gli sbarchi che si sono registrati a partire da stanotte. Gli ultimi, in ordine di tempo, ad essere bloccati sono stati in 17, fra cui 3 donne e 2 minori, che erano su un natante di 7 metri partito da Gabes e alla deriva a poche miglia dalla costa. Prima di loro, sempre la Guardia costiera ha intercettato e soccorso un altro barchino alla deriva. A bordo 15 persone, fra cui una donna e 5 minori. I 32 sono andati ad aggiungersi ai 608 migranti presenti all'hotspot. Stamani, con il traghetto di linea Pietro Novelli che giungerà in serata a Porto Empedocle, ne erano stati trasferiti 80.

Ore 8. Venti tunisini, fra cui 3 donne e 2 minori, sono sbarcati durante la notte a Lampedusa. L'imbarcazione sulla quale viaggiavano, partita da Kerkennah (Tunisia), è stata intercettata da una motovedetta della Guardia di finanza a poco meno di 6 miglia dalla costa.

Anche questo gruppo è stato portato all'hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, sono presenti 688 ospiti. Ieri sera, con il traghetto di linea, che è giunto all'alba a Porto Empedocle, erano stati trasferiti 82 migranti.

Ancora sbarchi a Lampedusa, arrivati altri 44 migranti: donna incinta portata in ospedale con l’elisoccorso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorse due barche alla deriva con 32 tunisini, l'hotspot resta ancora sovraffollato

AgrigentoNotizie è in caricamento