Due sbarchi nel giro di poche ore, hotspot di nuovo in emergenza

Sono 56 i migranti che sono arrivati, stanotte, con due diverse imbarcazioni, direttamente al porto di Lampedusa. Non si fermano, intanto, i trasferimenti verso Porto Empedocle

Sono complessivamente 56 i migranti che sono arrivati, stanotte, con due diverse imbarcazioni, direttamente al porto di Lampedusa. Prima ne sono arrivati una decina e poi altri 46. Già durante la notte, tutti sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove - per diverse ore - c'erano 210 persone a fronte di una capienza massima per 95. Appena ieri, 69 profughi erano stati trasferiti con il traghetto di linea per Porto Empedocle dove sono giunti in serata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasferiti a Porto Empedocle 69 migranti provenienti da Lampedusa: 54 minorenni e 2 arrestati

In mattinata, 80 migranti, fra i quali una ventina sbarcati dopo il soccorso dell'Ocean Viking, hanno lasciato l'hotspot di Lampedusa. Sono stati imbarcati tutti sul traghetto di linea con destinazione Porto Empedocle dove giungeranno in serata. A sovrintendere al trasferimento è stata la polizia. Nella struttura d'accoglienza dove, dopo il doppio sbarco di stanotte, erano ospitati fino all'alba 210 immigrati, sono rimaste 160 persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento