rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Tre sbarchi con 168 migranti nel giro di poche ore, donna incinta portata al Poliambulatorio

Decollato, nel pomeriggio, il secondo volo per Roma dove sono state spostate altre 10 persone. Dopo il trasferimento di 80 con il traghetto, all'hotspot ci sono 513 persone

Prefettura e polizia stanno cercando di fare in fretta ad alleggerire le presenze dell'hotspot di Lampedusa. All'alba c'è stato uno sbarco e, se il mare migliorerà, gli approdi torneranno a ripetersi sulla più grande delle isole Pelagie. 

Ore 21,16. Settantasette migranti, fra cui 5 donne e altrettanti minori, sono sbarcati - ed è il terzo approdo dall'alba - a Lampedusa (Ag). L'imbarcazione di 10 metri, partita da Zuwara in Libia, è stata rintracciata a 30 miglia dalla costa dalla motovedetta V7007 della Guardia di finanza. I migranti hanno dichiarato di essere originari di Costa d'Avorio, Niger, Benin, Camerun, Mali, Burkinafaso, Guinea ed Egitto. Tutti, tranne una donna incinta che è stata portata al Poliambulatorio, dopo un primo triage sanitario direttamente a molo Favarolo, sono stati trasferiti all'hotspot di contrada Imbriacola dove i presenti sono 513, a fronte di 350 posti disponibili.

Ore 19,05. E' decollato dall'aeroporto di Lampedusa il charter con 10 tunisini, scortati dalla polizia, con destinazione Roma dove verranno sistemati in un Cpr e poi rimpatriati. Stamani, sempre con lo stesso mezzo aereo e la stessa destinazione, ne erano stati spostati altri 20. Attualmente all'hotspot di contrada Imbriacola sono presenti 516 migranti.

Per stasera, però, altri 80 sono in partenza con il traghetto di linea per Porto Empedocle dove giungeranno all'alba di domani e da dove verranno trasferiti fra strutture d'accoglienza della Lombardia, Trapani e Caltanissetta.

Ore 15,30.  Trenta migranti, sedicenti siriani e tunisini, sono sbarcati a Lampedusa (Ag) dopo essere stati soccorsi, a 35 miglia a Sud dalla costa dell'isola, dalla nave Bartolo della Guardia di finanza. L'imbarcazione di 6 metri, sulla quale viaggiavano anche due donne, era partita da Mahdia, in Tunisia. Si tratta del secondo sbarco della giornata, dopo i 61 giunti all'alba. 

Ore 13,40. Un volo charter, con 20 tunisini a bordo e la scorta della polizia, è decollato dall'aeroporto di Lampedusa con destinazione Roma da dove i migranti verranno rimpatriati. Per stasera è previsto un altro ponte aereo, sempre con la stessa destinazione, per trasferire altri 10 tunisini. Sempre in serata, con il traghetto di linea Cossyra, verranno spostati dall'hotspot di contrada Imbriacola a Porto Empedocle 80 migranti.

Nella struttura di primissima accoglienza di Lampedusa, al momento, sono presenti 495 ospiti a fronte dei 350 posti disponibili.

Ore 8,10. Sessantuno tunisini, tra cui una dodicenne, sono sbarcati all'alba a Lampedusa. Erano su un peschereccio azzurro di 10 metri, partito da Zarzis, che è stato intercettato a 2,4 miglia dalla costa dell'isola da una motovedetta della Guardia di finanza. Il grippo è stato portato, dopo un primo controllo medico effettuato direttamente a molo Favarolo, all'hotspot di contrada Imbriacola dove erano già presenti 444 persone.

Da giorni, a causa del mare agitato, non si registravano sbarchi a Lampedusa.

(Aggiornato alle ore 21,16)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre sbarchi con 168 migranti nel giro di poche ore, donna incinta portata al Poliambulatorio

AgrigentoNotizie è in caricamento