Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Lampedusa si conferma "porta d'Europa": 3 sbarchi con 137 migrati

Già trasferiti 81 bengalesi, sudanesi, egiziani e ivoriani: trascorreranno il periodo di sorveglianza sanitaria sulla "Moby Zazà". All'hotspot restano in 77, tutti tunisini

Alcuni dei 55 migranti su molo Favarolo

Lo è da un ventennio. Lo resterà verosimilmente, nonostante il timore determinato dal Covid-19, anche per l'estate 2020. Perché, non a caso, Lampedusa è la "porta d'Europa". Tre gli sbarchi - di cui uno veramente micro: composto da appena 5 persone - registratisi in giornata, per un totale di 137 migranti. Ieri, invece, con tre diversi barchini sono giunti in 23.

Quattro barchini e due "carrette del mare": Lampedusa è assediata

Grazie a quella che è ormai una "macchiina" ben collaudata, l'isola è stata anche già lasciata da 81 extracomunitari. Con le motovedette della Guardia di finanza e della Guardia costiera, il gruppo è stato trasferito a Porto Empedocle dove – in rada – c’è la nave-quarantena “Moby Zazà”. Orario d'arrivo previsto alle ore 23. Tutti gli 81 trascorreranno il periodo di sorveglianza sanitaria proprio sull’imbarcazione voluta dal Governo per fronteggiare la doppia emergenza: immigrazione e Covid-19.

Gli ultimi arrivare, nel tardo pomeriggio, sono stati 55 tunisini, 4 dei quali minori. Il barcone era stato intercettato – dalle motovedette della Capitaneria di porto – davanti Cala Creta. E’ stato scortato verso molo Favarolo da dove la polizia, dopo i primissimi controlli sanitari, ha avviato il trasferimento verso l’hotspot di contrada Imbriacola dove poche ore prima erano stati accompagnati i 5 tunisini che, a bordo di un barchino, erano riusciti ad arrivare direttamente a molo Favarolo. In mattinata invece erano sbarcati in 77, tra cui 16 minori. Sono risultati essere bengalesi, tranne 2 sudanesi e 5 egiziani. Proprio questo gruppo, assieme ai 4 ivoriani sbarcati (erano assieme a 4 tunisini quando il loro barchino è stato intercettato davanti l’isola dei Conigli) nella serata di lunedì, è stato “caricato” sulle motovedette ed è stato trasferito a Porto Empedocle. 

Al centro d’accoglienza sono rimasti in 77, tutti tunisini. E questo perché – dopo i disordini registratisi - i tunisini vengono trasferiti e alloggiati in strutture d’accoglienza della terraferma. Appena 24 ore fa, un gruppo di 95 tunisini (sempre sbarcato a Lampedusa) è stato trasferito, dopo la tappa intermedia di Porto Empedocle, in una struttura d’accoglienza di Siracusa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa si conferma "porta d'Europa": 3 sbarchi con 137 migrati

AgrigentoNotizie è in caricamento