Martedì, 23 Luglio 2024
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Ventitrè sbarchi con 1.158 migranti, l'hotspot è all'improvviso di nuovo pieno

Ieri, a Lampedusa c'erano stati altri tre approdi con 114 persone. Trasferiti, in mattinata, 90 extracomunitari: andranno a Pozzallo

Ore 22. Sette imbarcazioni, con complessivi 332 migranti, sono state soccorse fra l'area Sar e le acque antistanti Lampedusa dalle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza. Salgono a 23 gli sbarchi sulla più grande delle isole Pelagie dove da mezzanotte sono giunti 1.158 persone. Dall'hotspot di contrada Imbriacola, dove anche gli ultimi 7 gruppi sono stati condotti, sono stati intanto trasferiti, con il traghetto di linea che giungerà all'alba di domani a Porto Empedocle, altri 190 migranti. Nelle 7 imbarcazioni c'erano da un minimo di 29 persone ad un massimo 83. Il gruppo più grande, fra cui 10 donne e un minore, ha riferito d'essere salpato da Sabratah in Libia, mentre tutti gli altri sono partiti da Sfax e Mahdia in Tunisia. 

Ore 18,45. "Siamo scappati dal Sudan all'inizio della guerra civile". E' questo che hanno riferito ai militari della Guardia di finanza, che con la motovedetta Bso120 hanno agganciato nelle acque antistanti Lampedusa un barchino di 7 metri, i 40 migranti che sono sbarcati su molo Favarolo. Il gruppo ha riferito d'aver raggiunto, dopo la fuga dal Sudan, Sfax in Tunisia da dove si sono imbarcati alle ore 20 di ieri, pagando 2mila dinari tunisini. La motovedetta Cp291 della Guardia costiera ha invece soccorso, e anche loro hanno riferito d'essere salpati da Sfax ieri alle ore 14, altri 47 subsahariani, fra cui 9 donne e 2 minori. Salgono a 16, con un totale di 826 migranti, gli sbarchi che ci sono stati sull'isola a partire dalla mezzanotte. 

Ore 18,30. Altri 4 sbarchi, con un totale di 193 migranti, a Lampedusa dove gli approdi, a partire dalla mezzanotte, sono stati 14 con complessive 739 persone. A bloccare o soccorrere i barchini, partiti da Sfax in Tunisia e da Sabratah in Libia, sono state le motovedette della Guardia di finanza e Capitaneria di porto. Sui natanti c'erano rispettivamente 39 (8 donne e 3 bambini), 69 (9 donne e 3 bambini), 49 (17 donne e 5 bambini) e 36 sedicenti sudanesi, bengalesi e siriani. Tutti dopo un primo triage sanitario, fatto direttamente a molo Favarolo sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola. 

Ore 13,30. Altri 243, soccorsi su 6 diversi barchini, sono giunti a Lampedusa. A soccorrere i natanti, che navigavano verso la più grande delle isole Pelagie, sono state le motovedette Cp291 e Cp 319 della Guardia costiera. Salgono a 10, con un totale di 546 persone, gli approdi registratisi a partire da mezzanotte. Sulle ultime "carrette" soccorse c'erano 42 (6 donne e 2 bambini), 39 (4 donne e 1 bambino), 45 (10 donne e 2 bambini), 38 e 41 (2 donne) persone originarie di Burkina Faso, Costa d'Avorio, Mali, Senegal e Sudan. I sei gruppi hanno riferito di essere salpati da Sfax in Tunisia.

Ore 12,20. Sono 90 i migranti, ospiti dell'hotspot di Lampedusa, che sono stati imbarcati sul traghetto di linea Cossydra che giungerà in serata a Porto Empedocle da dove poi il gruppo verrà trasferito a Pozzallo. Nella struttura di primissima accoglienza restano al momento 567 persone. Ma altri trasferimenti sono stati disposti dalla Prefettura di Agrigento, d'intesa con il Viminale, per la serata. 

Ore 11,40. Altri 44 migranti, fra cui 7 donne e un minore, sono sbarcati a Lampedusa. Viaggiavano su un barchino di 7 metri, salpato da Sfax, alle 5 di ieri. Ad intercettarli è stata la motovedetta V1300 della Guardia di finanza. E' il quarto sbarco che si verifica, a partire dalla mezzanotte, con un totale di 303 persone. A comporre quest'ultimo gruppo, già portato all'hotspot di contrada Imbriacola, persone originarie di Benin, Gambia, Guinea, Nigeria, Sierra Leone e Liberia che hanno riferito d'aver pagato mille dinari tunisini per la traversata. 

Ore 8. Sono 259 i migranti arrivati, durante la notte, a Lampedusa dopo che le motovedette di Guardia di finanza e Capitaneria di porto hanno agganciato 3 barconi nelle acque antistanti all'isola dove, ieri, c'erano stati altri 3 approdi con 114 persone. All'hotspot di contrada Imbriacola che, negli scorsi giorni Prefettura e polizia hanno provato ad alleggerire con una raffica di trasferimenti, ci sono al momento 613 ospiti. Sulla prima barca, di 10 metri, agganciata durante la notte c'erano 131 migranti (fra cui 20 donne e 15 minori) che hanno riferito di essere originari di Marocco, Siria, Egitto, Tunisia e Gambia e d'essere partiti dalle Isole Karkenna (Tunisia) pagando da 2mila a 5mila dinari tunisini. Sulla seconda, c'erano 17 tunisini (4 donne e 2 minori) partiti da Monastir (Tunisia) e sull'ultima altri 111 (10 donne e 4 minori) bengalesi, ivoriani, palestinesi, siriani, egiziani e sudanesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventitrè sbarchi con 1.158 migranti, l'hotspot è all'improvviso di nuovo pieno
AgrigentoNotizie è in caricamento