Venerdì, 19 Luglio 2024
Nuovo caos / Lampedusa e Linosa

Ore di inferno a Lampedusa: 16 sbarchi con 820 migranti nel giro di poche ore

A bordo dei natanti, partiti da Zuwarah in Libia e Sfax in Tunisia, da un minimo di 38 persone fino ad un massimo di 134

Ore 16. Ancora sbarchi a Lampedusa dove sono arrivati altri 82 migranti. Salgono a 16, con un totale di 820 migranti, gli approdi a partire dalla mezzanotte. A soccorrere il 15esimo barchino della giornata, un natante di 6 metri salpato da Sfax, sono stati i militari della Cp319 della Guardia costiera. A bordo 37 (7 donne e 2 minori) originari di Costa d'Avorio, Guinea, Mali, Senegal e Burkina Faso che hanno pagato 4 mila dinari a testa per la traversata. Sull'ultima imbarcazione al momento bloccata c'erano invece 45 (3 donne e 5 minori) persone scappate da Benin, Niger e Sudan: hanno riferito di essere salpati da Mahdia, in Tunisia.

Ore 14. Altri 47 migranti sono sbarcati a Lampedusa dopo che i barchini di 7 metri sui quali, partiti da Zuwarah in Libia e Sfax in Tunisia, viaggiavano sono stati agganciati dalla Guardia di finanza. Salgono a 14, a partire dalla mezzanotte, gli approdi con un totale di 738 persone. Sul primo natante, il tredicesimo della giornata, bloccato c'erano 9 eritrei, etiopi e sudanesi. Sul secondo, 38 (5 donne e 1 minore)  originari di Costa d'Avorio, Camerun, Gambia, Guinea, Mali, Nigeria, Senegal e Mauritiana. Anche loro, dopo un primo triage sanitario direttamente a molo Favarolo, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola.  

Ore 11. Ben 230 migranti sono già partiti con il traghetto di linea che in serata giungerà a Porto Empedocle. In serata saranno 200 circa quelli che lasceranno l'hotspot di Lampedusa - dove in mattinata si è arrivati a 1.300 ospiti - e verranno trasferiti con il secondo traghetto che collega le Pelagie con Porto Empedocle. Per domattina è previsto - su disposizione della Prefettura di Agrigento, d'intesa con il Viminale - l'arrivo a Lampedusa della nave Diciotti che imbarcherà 600 migranti. E' corsa contro il tempo, per la Prefettura di Agrigento e la polizia che procede alle procedure di pre-identificazione, per alleggerire la struttura di primissima accoglienza. Le condizioni del mare sono più che buone e si teme una nuova raffica di sbarchi. 

Ore 9. Notte e alba d'inferno a Lampedusa dove, dopo 12 soccorsi di barche e barchini, sono sbarcati 691 ivoriani, malesi, ghanesi, nigeriani, sudanesi, siriani, marocchini, bengalesi ed egiziani. Ieri, gli approdi erano stati 15 con 612 persone complessivamente. 

A mobilitarsi per portare in salvo i migranti in viaggio, tanto in area Sar quanto nelle acque antistanti alle isole Pelagie, sono state le motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza. A bordo dei 12 natanti, da un minimo di 38 persone fino ad un massimo di 134. I porti di partenza sono risultati essere - stando alle dichiarazioni degli stessi sbarcati - quelli di Zuwarah in Libia e Sfax in Tunisia.

Barchini in viaggio dalla Tunisia e dalla Libia: 14 sbarchi con 595 migranti a Lampedusa

Sono 1.145 i migranti ospiti dell'hotspot di Lampedusa che fino a sabato notte accoglieva poche decine di persone.

I migranti, fra cui molte donne, arrivati nelle ultime ore vengono pre-identificati e sentiti dalla polizia. Chi è partito da Sfax racconta d'aver pagato per la traversata su barchini di 7 o 8 metri dai mille ai 3mila dinari tunisini. Le nazionalità di chi è partito dalla Tunisia sono: Burkina Faso, Camerun, Costa d'Avorio, Guinea, Mali, Nigeria, Sudan, Togo, Benin, Ghana. Da Zuwarah, in Libia, sono salpati invece bengalesi, eritrei, malesi, gambiani, marocchini, nigeriani, siriani ed egiziani. Tre su 12 imbarcazioni - con a bordo rispettivamente 134, 42 e 129 persone - sono partite dalla Libia, pagando dai 2.500 ai 4mila dollari a testa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ore di inferno a Lampedusa: 16 sbarchi con 820 migranti nel giro di poche ore
AgrigentoNotizie è in caricamento