rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Nave Ong tedesca disubbidisce alle autorità e sbarca migranti a Lampedusa anziché a Trapani: bloccata e multata

Sono 49 i migranti che, fra la notte e l'alba, sono giunti a Lampedusa dove ieri c'erano stati 10 approdi con un totale di 355 persone

Ore 20.00. Sono 354 i migranti giunti, nel giro di poche ore, con 5 diverse imbarcazioni, a Lampedusa. Salgono a 7 gli sbarchi, con 403 persone, dalla mezzanotte. Tre dei 5 ultimi natanti soccorsi dalla Guardia di finanza, a bordo dei quali c'erano rispettivamente 120, 70 e 120 sedicenti eritrei, siriani, bengalesi, egiziani, sudanesi, pakistani ed etiopi sono partiti da Sabratha e Zuara in Libia.  Gli altri due, con 9 e 15 tunisini, sono invece salpati da Ganzes e Mahdia in Tunisia. In questi casi i gruppi hanno autofinanziato la traversata pagando 1.500 e 6.000 euro dinari tunisini. Per le traversate iniziate dalla Libia, ogni migrante ha speso 5 o 6 mila dollari a testa.  

Ore 13.47. Fermo di 20 giorni e multa per la Mare-Go, nave di una ong tedesca che ieri notte ha sbarcato 37 migranti soccorsi in mare a Lampedusa invece che a Trapani, porto assegnato dalle autorità italiane. "Abbiamo violato il decreto legge del 2 gennaio del governo postfascista di Meloni, che è un altro strumento per lasciare affogare la gente che emigra ed impedire a chi fa solidarietà di intervenire", sostiene la ong. Si tratta del primo caso, da quanto è in vigore il decreto, di una nave umanitaria che si dirige verso un porto differente da quello assegnato. 

In realtà era già successo. E' infatti il secondo caso, da quando è in vigore il nuovo decreto del governo sulle Ong, che una nave umanitaria viene fermata e multata. Quanto è accaduto alla Mare-Go della ong tedesca, lo scorso 26 marzo era già successo alla nave Louise Michel, dell'omonima ong, finanziata dall'artista Banksy,, a cui vennero contestate delle violazioni del nuovo decreto. Prima di arrivare a Lampedusa, la nave Louis Michel aveva soccorso alcuni barchini nel Mediterraneo e i salvataggi. La nave - secondo indicazioni - doveva andare a Trapani che era stato individuato quale porto sicuro per lo sbarco dei migranti. L'equipaggio - violando le disposizioni del nuovo decreto del governo sulle Ong - aveva invece continuato ad effettuare altri soccorsi e poi, anziché dirigersi verso Trapani, aveva attraccato a Lampedusa.  

"Violate regole delle ong": la nave Louise Michel in stato di fermo a Lampedusa

Ore 9. Sono 49 i migranti che, fra la notte e l'alba, sono giunti, dopo due sbarchi, a Lampedusa dove ieri c'erano stati 10 approdi con un totale di 355 persone. I primi 37, fra cui 8 donne, sono sbarcati alle 2,35 dopo che al largo erano stati soccorsi dalla nave della ong tedesca Mare-Go. I migranti hanno dichiarato di essere originari di Costa d'Avorio, Camerun, Nigeria, Sierra Leone e Burkina Faso e di essere partiti, pagando 2.500 dinari tunisini, da Sfax. I carabinieri, all'alba, hanno rintracciato invece direttamente sulla terraferma di Lampedusa 12 tunisini, fra cui una donna e un minore, giunti con una barchetta di 5 metri, dopo aver pagato 5 mila dinari. 

I due gruppi sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove gli ospiti sono saliti a 518. 

Altri 10 sbarchi a Lampedusa, approdano sull’isola 335 persone: l’hotspot torna a riempirsi

La ong tedesca Mare-Go, che durante la notte ha sbarcato 37 migranti a Lampedusa, ha disubbidito alle autorità italiane: le era stato assegnato il porto di Trapani, ma ha attraccato invece a Lampedusa. Lo ha riferito la stessa organizzazione: "E' stato assegnato il porto di Trapani, a un minimo di 32 ore di distanza. Abbiamo comunicato alle autorità che MareGo non è attrezzata per curare le persone soccorse per quel periodo di tempo e che il nostro equipaggio è stato in mare aperto per diversi giorni effettuando diverse operazioni di soccorso e quindi è irragionevole continuare così tante ore di navigazione per quanto riguarda il benessere delle persone soccorse e del nostro equipaggio. Ecco perché abbiamo deciso di dirigerci invece verso Lampedusa. La Capitaneria e la Guardia di finanza - hanno aggiunto dalla ong - sono state informate del fatto, in assenza di altra possibilità di raggiungere un Pos in sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nave Ong tedesca disubbidisce alle autorità e sbarca migranti a Lampedusa anziché a Trapani: bloccata e multata

AgrigentoNotizie è in caricamento