rotate-mobile
Ennesima tragedia / Lampedusa e Linosa

Dopo il naufragio e la 18enne morta, sbarchi no stop a Lampedusa: con 12 barchini giunti 504 migranti

Alle ore 16,30 all'hotspot sono presenti 731 ospiti, nonostante il trasferimento di stamani di 240 che, con il traghetto di linea Sansovino, stanno viaggiando verso Porto Empedocle

Ore 16,31. Sbarchi no stop a Lampedusa dove, dopo il soccorso di altri 6 barchini, sono sbarcati 230 migranti. Salgono a 12, dalla mezzanotte, gli approdi a Lampedusa con un totale di 504 persone. Sugli ultimi natanti soccorsi, in un'unica soluzione, dalla motovedetta Cp327 della guardia costiera c'erano da 22 a 49 ivoriani, malesi, senegalesi, guineani e gambiani. Tutti, a loro dire, sono salpati da Sfax in Tunisia pagando da mille a 3.500 dinari tunisini. Anche gli ultimi 230 sono stati portati all'hotspot dove le presenze sono salite a 731, nonostante il trasferimento di stamani di 240 ospiti che, con il traghetto di linea Sansovino, stanno viaggiando verso Porto Empedocle. Per domani, la prefettura di Agrigento ha già disposto il trasferimento di 350 migranti con la motonave della mattina e, nel pomeriggio, quello di 180 con un volo Oim per Bergamo.

Ore 15. Altri 184 migranti sono sbarcati a Lampedusa dopo che i 4 natanti sui quali viaggiavano sono stati soccorsi da guardia costiera e guardia di finanza. Salgono a 6, con un totale di 274 persone, gli approdi su Lampedusa a partire dalla mezzanotte. Fra questi, anche i 45 naufraghi soccorsi in area Sar Maltese. I gruppi composti da un minimo di 38 a un massimo di 58 marocchini, somali, sudanesi, ivoriani, guineani, gambiani, malesi e senegalesi sono salpati da Zuara in Libia e da Sfax e Al Amra in Tunisia. Tutti, dopo un primo triage sanitario fatto a molo Favarolo, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola.

Ore 10,38. Sono 980 i migranti presenti all'hotspot di Lampedusa, dopo la raffica di sbarchi di ieri. Fra loro, anche 40 minori non accompagnati che, fra poco, assieme ad altre 200 persone verranno trasferite al porto per essere imbarcati sul traghetto di linea Sansovino che giungerà in serata a Porto Empedocle. A disporre il trasferimento, cercando di alleggerire il numero di ospiti della struttura, è stata la prefettura di Agrigento d'intesa con il Viminale.

Ore 8,05. Naufraga barchino, in area Sar Maltese, a 33 miglia a Sud-Ovest di Lampedusa, e la guardia costiera di Lampedusa recupera 45 migranti e il cadavere di una donna. È accaduto durante la notte e a mobilitarsi per salvare i migranti sono stati i militari della motovedetta Cp274 che hanno poi sbarcato i superstiti e il cadavere a molo Favarolo. 

Aveva 18 anni ed era nata in Gambia la giovane che è annegata, durante la notte, in acque Sar Maltesi, dopo che il barchino in ferro sul quale viaggiava è affondato. A identificare il cadavere sono state le cugine - di 19 e 18 anni - con le quali viaggiava. Due ragazze che sono adesso sotto choc. Il pm di turno, ad Agrigento, ha già disposto l'ispezione cadaverica che verrà fatta, nelle prossime ore, nella camera mortuaria del cimitero di Cala Pisana di Lampedusa dove il cadavere è stato già portato. L'esame servirà per confermare che la 18enne è morta per annegamento.

I 45 sopravvissuti, tutti salvati in acqua, vengono al momento sentiti dai poliziotti della squadra mobile della questura di Agrigento, e stanno confermando che all'appello non manca nessuno.

Tre barche soccorse nel giro di 2 ore: sbarcati 134 migranti a Lampedusa

Quarantacinque migranti, durante la notte e prima del naufragio in acque Sar Maltesi, sono sbarcati a Lampedusa. Ad agganciare il gommone di 8 metri, salpato da Sfax in Tunisia, è stata una motovedetta della guardia di finanza. A bordo anche 8 donne e 2 minori. Il gruppo, composto da persone originarie del Sudan e Guinea Conakry, ha riferito d'aver pagato 1.500 dinari tunisini per la traversata.

Nella giornata di ieri, a partire dal pomeriggio e fino a prima della mezzanotte, ci sono stati 12 sbarchi a Lampedusa con oltre 500 migranti. Sui natanti da un minimo di 19 ad un massimo di 55 originari di Burkina Faso, Camerun, Guinea, Gambia, Mali, Nigeria, Costa d'Avorio, Ciad e Somalia. Un gruppo di 36 (3 donne e 5 minori) tunisini sono stati invece bloccati, dai militari della guardia di finanza, dopo essere giunti direttamente a Cala Pulcino.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il naufragio e la 18enne morta, sbarchi no stop a Lampedusa: con 12 barchini giunti 504 migranti

AgrigentoNotizie è in caricamento