rotate-mobile
Cronaca Lampedusa e Linosa

Migranti: nuovi sbarchi a Lampedusa, nulla osta per seppellire i dispersi dei naufragi

Proseguono gli approdi sull'isola: all'hotspot ci sono 841 ospiti. Via libera a trasferimento e tumulazione dei due neonati e di un altro migrante

Proseguono gli sbarchi di migranti a Lampedusa dove, nei giorni scorsi, si è vissuto l'ennesimo periodo molto triste con naufragi e ritrovamenti di cadaveri in mare.

Ore 18. Tre nulla osta, due dei quali per le gemelline di poco meno di un mese che hanno perso la vita durante la traversata e che sono state trovate cadavere sul barchino soccorso lo scorso 25 ottobre, sono stati firmati.

Le salme delle piccole e quella di una donna, recuperata al largo di Lampedusa, lasceranno quanto prima, giusto il tempo di organizzare il trasferimento e di trovare dei loculi dove seppellirle, la camera mortuaria del cimitero di Cala Pisana dove, al momento, ci sono complessivamente 8 bare.

Nei giorni scorsi, le salme di migranti depositate nel piccolo locale erano arrivate ad essere 13. Poi 5 sono state trasferite con il traghetto di linea e sono state tumulate al cimitero di Palma di Montechiaro. 

Ore 16,50. Sono 55 i migranti, fra cui 9 donne e un minore, che sono stati soccorsi dalle motovedette Cp 267 e Cp324 della Guardia costiera nelle acque antistanti a Lampedusa. Il gommone sul quale viaggiavano i primi 22, partito da Sfax alle 5 di ieri, è stato lasciato alla deriva e i migranti - originari di Senegal, Guinea, Nepal ed Eritrea - dopo il trasbordo sono stati portati a molo Favarolo.

Gli altri 33 erano su un gommone di 6 metri che ha perso, è letteralmente affondato, il motore durante la traversata. Sono 211, a partire dalla scorsa notte, i migranti fino ad ora arrivati con 6 diverse imbarcazioni, ma le motovedette stanno effettuando altri soccorsi e abbordaggi. All'hotspot di contrada Imbriacola, nonostante il trasferimento di 120 ospiti, ci sono al momento 807 migranti.

Ore 13,30. Un'altra sessantina di migranti, fra cui diversi minori, sono stati soccorsi dalle motovedette della Guardia di finanza al largo di Lampedusa. I migranti sono stati trasbordati e le due imbarcazioni lasciate alla deriva. Anche questi due gruppi, dopo un primo triage sanitario effettuato su molo Favarolo, verranno trasferiti all'hotspot di
contrada Imbriacola. 

Ore 10,30. Ottantatrè migranti, con due diverse imbarcazioni soccorse al largo dalle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza, sono giunti durante la notte a Lampedusa.

Sulla prima, una lancia di 10 metri, c'erano 38 tunisini fra cui 2 donne e altrettanti minori. Sul barchino di 6 metri erano invece in 45 (fra cui 20 donne e 9 minori) in fuga da Costa d'Avorio, Guinea, Senegal, Camerun e Mali.

Anche questi gruppi sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove, all'alba, c'erano 841 ospiti. Durante la mattinata, su disposizione della Prefettura di Agrigento, verranno trasferiti con il traghetto di linea per Porto Empedocle, 120 persone.

La struttura, nonostante i quotidiani ed anche importanti in termini numerici trasferimenti, resta sovraffollata. Ieri, sull'isola, si sono registrati 9 sbarchi con un totale di 252 persone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti: nuovi sbarchi a Lampedusa, nulla osta per seppellire i dispersi dei naufragi

AgrigentoNotizie è in caricamento