rotate-mobile
L’emergenza / Lampedusa e Linosa

Sbarchi a Lampedusa, arrivano altri 144: diverse famiglie offrono ospitalità al bimbo di 3 anni approdato senza genitori

Gli ospiti delll'hotspot di contrada Imbriacola, all'alba, erano 1.950. Dopo i trasferimenti, in serata, sono scesi a 111. In 200, arrivati a Porto Empedocle, si sono allontanati riversandosi lungo la strada principale del paese. Li hanno bloccati i carabinieri

Ore 18:43. L'hotspot si svuota. Gli ospiti delll'hotspot di contrada Imbriacola, all'alba, erano 1.950. All'ora di pranzo erano 1.511 e per la tarda serata, effettuati gli imbarchi di 600 su nave diretta a Trapani e 200 per Porto Empedocle, ne rimangono 111. Traversate e sbarchi non si sono fermati, ma rispetto ai giorni precedenti i numeri sono risultati gestibili. Ma è decisamente più complicata la gestione dei 1.300 ospiti delle tensostrutture create sul molo di Porto Empedocle dove vengono smistati buona parte dei migranti sbarcati a Lampedusa e dove, in tarda mattinata, si sono allontanati in 200 circa riversandosi tutti, o quasi, lungo la strada principale del paese. Ad accorrere, bloccandoli e riportandoli indietro, garantendo rapidi trasferimenti, i carabinieri. Fra coloro che erano fuggiti, e lo ha fatto in lacrime, anche un quindicenne tunisino che, a suo dire, veniva trattato male dagli adulti. I volontari di Camastra hanno chiesto al prefetto di Agrigento Filippo Romano e al questore Emanuele Ricifari se potevano portarlo con loro, nel piccolo paese dell'Agrigentino. Detto, fatto. Le autorità hanno infatti dato il via libera evitando che l'adolescente venisse ulteriormente maltrattato. A commuoversi anche una delle affidatarie. Sistemate, inoltre, dalle suore di Porto Empedocle, 8 giovani somale che erano state chiuse, durante la notte, in una casetta-tenda separata dalla bolgia, ma che sono state lo stesso continuamente molestate.

Ore 18:04. Più famiglie di Lampedusa si sono fatte avanti, offrendo la propria disponibilità, per l'affido temporaneo del bambino di circa 3 anni che è stato trovato, da solo, nel deserto e portato fino a Lampedusa da un giovane nordafricano che lo ha di fatto salvato. I lampedusani, ancora una volta, hanno dimostrato, e lo hanno fatto in silenzio, il loro cuore grande. L'obiettivo è fare in modo che il piccino resti il minor tempo possibile all'interno dell'hotspot di contrada Imbriacola dove di lui si stanno prendendo cura i volontari della Croce Rossa e Save the children. Ma anche che rimanga, seppur temporaneamente, a Lampedusa. Le valutazioni verranno fatte, nelle prossime ore, dal tribunale per i minorenni di Palermo.

Ore 16:10. Sono 1.511 i migranti presenti all'hotspot di contrada Imbriacola di Lampedusa dove, al momento, dalla mezzanotte, ci sono stati soltanto tre sbarchi con 144 persone. Complessivamente entro questa sera saranno 800 le persone che lasceranno l'isola: 600 con nave dedicata Lampedusa diretta verso Trapani e 200 con nave dedicata Cossyra diretta a Porto Empedocle. In mattinata erano già partiti in 640 con nave dedicata Veronese per Catania.

Ore 9:18. A Lampedusa, a partire dalla mezzanotte, sono sbarcati 144 i migranti, 69 dei quali arrivati direttamente a Cala Croce. Il giorno precedente si erano registrati 23 approdi con complessive 1.037 persone. 

Durante la notte, gli ultimi ad essere rintracciati dai carabinieri sono stati i 69 (4 donne) egiziani, siriani e sudanesi che hanno riferito di essere salpati da Zawia, in Libia, pagando 4mila dollari a testa. 

(Aggiornato alle 18:04)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarchi a Lampedusa, arrivano altri 144: diverse famiglie offrono ospitalità al bimbo di 3 anni approdato senza genitori

AgrigentoNotizie è in caricamento