rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
L’emergenza / Lampedusa e Linosa

Migranti, donna incinta perde bimbo dopo sbarco a Lampedusa: arrivati in 1.059 con 27 “carrette del mare”

Si tratta di una giovane nigeriana al nono mese di gravidanza. Gli ospiti dell'hotspot sono arrivati ad essere 2.468 ma la Prefettura ha disposto trasferimenti immediati e in serata sarà la struttura sarà decisamente “alleggerita”

Ore 14:06. Sono 1.770 i migranti ospiti dell'hotspot di Lampedusa dopo che 475 sono stati imbarcati sul traghetto di linea che giungerà in serata a Porto Empedocle. Fra i presenti nella struttura di primissima accoglienza gli ultimi 45 arrivati, fra cui 16 donne e 2 minori, originari di Costa d'Avorio, Guinea, Gambia e Sierra Leone. Il barchino, di 7 metri partito da Mahdia in Tunisia, sul quale viaggiavano è stato intercettato e bloccato dalla motovedetta V1300 della Guardia di finanza. E' stato il 28esimo sbarco da mezzanotte, con complessivi 1.104 migranti. 
Per il pomeriggio, la Prefettura di Agrigento è riuscita ad organizzare un ulteriore, non previsto, trasferimento: 300 migranti verranno scortati a Cala Pisana dalla polizia e imbarcati sulla nave Sirio che farà rotta verso Augusta. Alle 21 resta confermato il trasferimento di altri 200 ospiti dell'hotspot con il traghetto della sera Cossyra.

Ore 10:35. Altri 268 migranti sono sbarcati a Lampedusa dopo che le motovedette della Guardia di finanza, della Capitaneria e la nave Ong Nadir hanno agganciato e soccorso 7 barchini. Salgono a 27, a partire dalla mezzanotte, gli approdi sulla più grande delle isole Pelagie dove, al momento, sono giunte 1.059 persone.  
La Ong Nadir ha soccorso due natanti con a bordo 40 (19 donne e 14 minori) e 20 (2 donne) ivoriani, guineani e malesi che sono stati poi trasbordati sulla motovedetta Cp327 della Guardia costiera. Sulle altre carrette c'erano invece 46 (16 donne e 3 minori), 44 (6 donne), 33 (2 donne), 40 (9 donne e 3 minori), 45 (3 donne) originari di Burkina Faso, Costa d'Avorio, Guinea, Mali, Gambia, Nigeria, Togo, Senegal, Sud Sudan e Congo. Tutti natanti, che dopo il trasbordo sono stati lasciati alla deriva, stando ai racconti degli sbarcati, sono salpati da Sfax in Tunisia.

Una giovane nigeriana ha perso il bimbo al nono mese di gravidanza dopo lo sbarco a Lampedusa. Si tratta di una giovane nigeriana che non è riuscita a mettere al mondo il suo piccolo quando è giunta al molo Favarolo. La donna, che faceva parte di un gruppo di 39 ivoriani, nigeriani e burkinabé, è stata  trasferita d'urgenza, con l’elisoccorso del 118, all'ospedale di Agrigento. I migranti con cui viaggiava sono stati soccorsi dalla Guardia di finanza: hanno raccontato di due vittime durante la traversata iniziata, come sempre, da Sfax in Tunisia. Hanno pure riferito che lo scorso lunedì è morto un bimbo nigeriano di un anno e mezzo, mentre mercoledì ha perso la vita un ventenne ivoriano che era in viaggio assieme alla sorella. Entrambi i cadaveri sono stati abbandonati in mare. 

Intanto è stata una nottata decisamente movimentata a Lampedusa dove, con 20 sbarchi, sono approdati 791 migranti tra cui donne e minori. Il giorno precedente erano stati 38 con 1.377 persone. Ad agganciare le “carrette del mare”, con a bordo da un minimo di 6 persone ed un massimo di 70, sono state le motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza ma anche i natanti di Open Arms e della Ong Astral. I primi hanno trasbordato 70 nordafricani, i secondi hanno soccorso tre gruppi di 41, 51 e 42 migranti lasciando alla deriva le imbarcazioni usate per i viaggi.

Secondo i racconti dei migranti, originari di Burkina

Faso, Camerun, Nigeria, Costa d'Avorio, Gambia, Guinea, Mali, Tunisia e Senegal, 17 traversate sono partite da Sfax mentre le altre da Sidi Man Sour, Monastir e Sidi Ahmed, sempre in Tunisia. In circa 36 ore sono sbarcate complessivamente 2.168 persone.

Particolarmente complicata la situazione all’hotspot di contrada Imbriacola dove il numero degli ospiti è salito a 2.200. Su disposizione della Prefettura di Agrigento, la polizia, in mattinata, trasferirà al porto 500 migranti che verranno imbarcati sul traghetto Galaxy che giungerà in serata a Porto Empedocle. Sempre in serata saranno invece circa 200 coloro che lasceranno la struttura di primissima accoglienza e verranno trasferiti con il secondo traghetto che collega le isole Pelagie con Porto Empedocle. Ieri, con un volo Oim per Bari e con il traghetto Cossyra, erano state complessivamente trasferite 370 persone. 

(Aggiornato alle ore 10:38)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, donna incinta perde bimbo dopo sbarco a Lampedusa: arrivati in 1.059 con 27 “carrette del mare”

AgrigentoNotizie è in caricamento