Lunedì, 15 Luglio 2024
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Quattordici sbarchi con 579 migranti nel giro di poche, sindaco su motovedetta aiuta nei soccorsi

Ben 198 migranti sono stati trasferiti sul traghetto Paolo Veronese che giungerà all'alba di domani a Porto Empedocle. La prefettura ha già disposto un trasferimento di 300 migranti con la motonave di linea di domattina e un volo Oim per 180 con destinazione Bologna

Ore 21,20.  Altri 218 migranti, dopo che sono stati soccorsi 5 imbarcazioni, sono sbarcati a Lampedusa dove, dalla mezzanotte, gli approdi sono arrivati a 14 con un totale di 579 persone. Sulle ultime imbarcazioni bloccate c'erano da 36 ad un massimo di 49 egiziani, siriani, bengalesi, eritrei, pakistani e ghanesi che, a loro dire, sono partiti da Tajura, Abu Kammash e Tripoli in Libia. Tutti sono stati portati all'hotspot da dove 198 migranti sono stati trasferiti sul traghetto Paolo Veronese che giungerà all'alba di domani a Porto Empedocle.

Ore 15.58. C'era il sindaco delle Pelagie, Filippo Mannino, di rientro da Linosa, sulla motovedetta Cp291 della guardia costiera che ha soccorso, mentre viaggiava verso Lampedusa, un barchino di 8 metri con a bordo 42 bengalesi, ghanesi, egiziani, pakistani e siriani. Nel gruppo, di cui s'è preso cura anche l'amministratore comunale, pure due donne e 4 minori che sarebbero partiti da Tajura in Libia. Non si fermano gli sbarchi su Lampedusa perché altri due gruppi - composti da 46 e 67 persone - sono stati già soccorsi da due motovedette della guardia di finanza. I 46 egiziani, siriani, marocchini e tunisini, fra cui 5 donne e 4 minori, hanno riferito di essere salpati da Mahdia in Tunisia. I 67 bengalesi, ghanesi, egiziani e siriani invece da Tripoli in Libia.

Dalla mezzanotte ci sono già stati 9 approdi con un totale di 361 persone. All'hotspot, al momento, ci sono 589 ospiti. La prefettura di Agrigento ha già disposto un trasferimento di 300 migranti con il traghetto di linea di domattina e un volo Oim per 180 con destinazione Bologna.

Ore 14. Cinque sbarchi con un totale di 192 migranti, nel giro di poche ore, a Lampedusa. A soccorrere i natanti, partiti dalla Tunisia e dalla Libia, sono state le motovedette dei carabinieri, dell'assetto romeno di Frontex, della Capitaneria e della guardia di finanza. A bordo 22, 20, 50, 57 e 43 sedicenti bengalesi, egiziani, siriani ivoriani, guineani, nigeriani, malesi.

I gruppi, composti anche da donne e bambini, hanno riferito di essere salpati da Sabratha, Zwara e Tajura in Libia e da Sfax in Tunisia. Tutti sono stati già portati all'hotspot di contrada Imbriacola.

Ore 9,25. Quarantacinque migranti sono sbarcati fra la tarda serata di ieri e la notte a Lampedusa, dopo che sono state soccorse 3 imbarcazioni. Sette tunisini, di cui 6 minorenni, sono stati trasbordati dal barchino di 6 metri sul quale viaggiavano dai militari della motovedetta V1302 della guardia di finanza. Stessa unità di soccorso che ha salvato 24 marocchini e siriani che erano su un natante partito da Kerkenna, in Tunisia. La motovedetta dell'assetto danese di Frontex ha invece bloccato 14 tunisini che a loro dire sarebbero salpati da Djerba. I tre gruppi sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, ci sono 242 ospiti.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattordici sbarchi con 579 migranti nel giro di poche, sindaco su motovedetta aiuta nei soccorsi
AgrigentoNotizie è in caricamento