rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Immigrazione / Lampedusa e Linosa

Altri 10 sbarchi a Lampedusa, approdano sull’isola 335 persone: l’hotspot torna a riempirsi

Il primo gruppo a sbarcare al molo Favarolo era composto da 51 persone. Dopo i soccorsi in mare aperto sono arrivati tutti gli altri. Registrati casi di epatite e scabbia ma ci sono anche donne incinte e feriti

Ore 18.30. Altri 32 migranti, che viaggiavano su due diversi barchini, sono stati soccorsi dalle motovedette della Guardia di Finanza al largo di Lampedusa. Salgono così a 10, da mezzanotte, gli sbarchi, con un totale di 355 persone. Sul penultimo gommone bloccato, partito da Sfax in
Tunisia, c'erano 17 tunisini che hanno dichiarato di aver pagato 5 mila dinari per la traversata. Sul decimo natante, un altro gommone di 6 metri, erano invece in 15, fra cui 4 minori, che hanno riferito d'aver sborsato 6 mila dinari. I due gruppi sono stati già portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove i presenti salgono a 469. 

Ore 13.50. A Lampedusa sono giunte, con altri 2 barchini, altre 75 persone. Salgono ad 8, nel giro di poche ore, gli approdi con un totale di 323 migranti. A soccorrere le ultime 2 imbarcazioni, partite da Sfax in Tunisia, sono state le motovedette della Guardia di finanza. Sulla prima c'erano 41 persone (6 donne e 5 minori) originarie di Costa d'Avorio, Guinea e Senegal. Tra questi, in 2 erano con congiuntivite e 1 con escoriazioni alle palpebre. Sul secondo natante erano in 34 fra cui un minore: siriani, somali, sudanesi. A comporre il gruppo anche una persona sordomuta, un ferito ad una gamba e uno con a lesione da taglio al mignolo della mano destra. Tutti, tranne i feriti, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove gli ospiti sono al momento 437. Fino a pochi giorni fa era completamente vuoto. 

La Prefettura di Agrigento, d'intesa con il Viminale, sta programmando, dopo i 177 trasferiti in mattinata, altri spostamenti. E questo per evitare che la struttura di primissima accoglienza di contrada Imbriacola torni ad essere sovraffollata. 

In precedenza ad arrivare erano stati 248 migranti con 6 diverse imbarcazioni fra la notte e la mattinata. Dopo l’accesso all’hotspot di contrada Imbriacola sono stati subito trasferiti a Porto Empedocle con il traghetto. A lasciare l’isola in 177. Sui barchini, intercettati e bloccati dalle motovedette di Guardia di finanza e Capitaneria, c’erano da un minimo di 35 ad un massimo di 51 persone. I primi a sbarcare al molo Favarolo sono stati 51 migranti. Dopo i soccorsi in mare aperto sono arrivati anche gli altri 5 gruppi.

In 26 sono stati portati al poliambulatorio di contrada Grecale. Due con febbre, altrettanti con otalgia. Si è registrato un caso di epatite B mentre altri 6 hanno la scabbia. Altrettante donne sono incinte e c’è anche una persona con una ferita alla mano destra, un’altra con dolore ai denti e altre con distorsione alla caviglia. 

Gli ultimi arrivati provengono da Ghana, Mali, Costa d'Avorio, Togo, Burkina Faso, Nigeria, Liberia, Camerun, Sudan e Guinea. I 6 barchini sarebbero partiti tutti da Sfax in Tunisia. 

(Aggiornato alle 13:50)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altri 10 sbarchi a Lampedusa, approdano sull’isola 335 persone: l’hotspot torna a riempirsi

AgrigentoNotizie è in caricamento