rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Lampedusa e Linosa

Il Canale di Sicilia resta un fronte "caldo": riprendono gli sbarchi

Tutti, dopo un primo triage sanitario, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola

Le buone condizioni meteo "sbloccano" gli sbarchi nel Canale di Sicilia. Una cinquantina le persone arrivate tra ieri sera e stamattina.

Quattordici migranti - fra cui due donne e due minori - sono sbarcati autonomamente a molo Favarolo a Lampedusa. Il gruppo, composto da ivoriani e tunisini, è riuscito ad attraccare con una imbarcazione in legno di 5 metri. Ad accorgersi di loro, bloccandoli, sono stati i militari della Guardia di finanza. Tutti, dopo un primo triage sanitario, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola. Sono riprese, dopo giorni di stop a causa del mare agitato, le traversate verso la Sicilia.

Altri quattordici tunisini, su una imbarcazione in legno, sono stati intercettati a 5 miglia da Cala Madonna a Lampedusa. A bloccare il barchino è stata la motovedetta Cp 319 Sar della Guardia costiera. Si tratta del secondo sbarco di migranti nel giro di poco tempo sulla più grande delle isole Pelagie.

Un'altra imbarcazione in legno, di 5 metri, è stata intercettata a circa 16 miglia da Lampedusa da una motovedetta della Capitaneria. A bordo ci sono 19 tunisini, fra cui due donne, e un marocchino. Si tratta del terzo approdo nel giro di poche ore. Anche questo gruppetto è stato portato all'hotspot di contrada Imbriacola dove i presenti sono saliti a 62.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Canale di Sicilia resta un fronte "caldo": riprendono gli sbarchi

AgrigentoNotizie è in caricamento