rotate-mobile
Tragedie su tragedie / Lampedusa e Linosa

Ripescato il cadavere di un immigrato, nuovo mistero: da quanto tempo era in mare?

La salma è saponificata e manca di mani e piedi: era in acqua da diverso tempo

Il cadavere di un immigrato è stato ripescato, al largo di Lampedusa, da un peschereccio italiano che lo sta portando in porto. Non si conosce ancora il sesso, né in che stato sia. Non appena giungerà in banchina verrà sottoposto ad una prima ispezione cadaverica per stabilire da quanto tempo, grosso modo, sia in mare. 

Nel naufragio di ieri, ad oltre 30 miglia dalla costa, non risultavano esserci dispersi. Giovedì, nelle acque antistanti a Cala Uccello, era stato recuperato il cadavere di un uomo che, secondo la prima ispezione, era in acqua da almeno 10 giorni. 

E' di una donna il cadavere ripescato ad 8 miglia dalla costa di Lampedusa da un peschereccio italiano che lo ha appena sbarcato sulla banchina. La salma è saponificata e manca di mani e piedi: era in mare da diverso tempo quindi. Adesso verrà portata alla camera mortuaria dove ci sono i tre cadaveri recuperati ieri dopo il naufragio ad oltre 30 miglia. 

(Aggiornato alle ore 21,20)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripescato il cadavere di un immigrato, nuovo mistero: da quanto tempo era in mare?

AgrigentoNotizie è in caricamento