Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Naufragio di Lampedusa, recuperato il cadavere del cinquantenne

A metà mattinata, l'immersione dei sub della Guardia costiera di Messina e Cagliari. Impossibile tentare di disincagliare la salma, nei giorni scorsi, a causa del maltempo

Una motovedetta della Guardia costiera e Francesco Solina

Sedici giorni dopo la tragedia che si è verificata a circa 5 miglia dalla costa di Lampedusa - con il naufragio del peschereccio "Giacomo Maria" - è stato recuperato, nella tarda mattinata, il cadavere di Francesco Solina, 51 anni, di Lampedusa.

A farlo sono stati i sommozzatori della Guardia costiera di Messina e Cagliari. A metà mattinata, l'immersione. Immersione che, nei giorni scorsi, nonostante i molteplici tentativi, non era stata possibile a causa del maltempo. Erano le 13,30 quando la salma è stata recuperata. Meno di un'ora dopo, il cadavere del pescatore è stato sbarcati al molo di Lampedusa.

LEGGI ANCHE: La Procura ha aperto un'inchiesta, due persone indagate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naufragio di Lampedusa, recuperato il cadavere del cinquantenne

AgrigentoNotizie è in caricamento