Recuperato un cadavere in decomposizione al largo di Lampedusa

Lo scorso 22 ottobre, in acque internazionali, si verificò un naufragio e si parlò di cinque dispersi

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato recuperato in mare a nord Lampedusa. Si tratta di un uomo e con molta probabilità potrebbe  essere un migrante vittima dell'ennesimo viaggio della speranza per  raggiungere le coste siciliane. La sua morte, date le condizioni del corpo, risalirebbe a parecchi giorni fa. Nelle ultime ore sulla più  grande delle Pelagie si susseguono gli sbarchi con l'hotspot di  contrada Imbriacola ormai al collasso. 

Quasi come se fosse estate ... 16 sbarchi a Lampedusa e hotspot con 1.355 persone

Lo scorso 22 ottobre, in acque internazionali, si verificò un naufragio. A 30 miglia a sud di Lampedusa, un barchino - con a bordo 20 persone - si capovolse. Quindici i supersistiti recuperati da un peschereccio di Mazara del Vallo che si trovava nelle vicinanze e che fece rotta verso la più grande delle isole Pelagie. Allora si parlò di cinque dispersi, fra cui una donna e due bambine. 

Barchino si capovolge in acque internazionali: 15 superstiti, fra cui 2 bimbi, portati a Lampedusa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento