Lampedusa è "accerchiata": 19 i barchini arrivati con più di 300 migranti

Un gruppetto è riuscito ad arrivare fino a Cala Galera e ha tentato, ma inutilmente, di disperdersi. Nella struttura di primissima accoglienza ci sono 651 ospiti. Lamorgese e Di Maio domani in Tunisia

Migranti che sono riusciti ad arrivare direttamente sulla terraferma

Una giornata infernale è stata vissuta oggi dai soccorritori che operano in mare e sulla terraferma di Lampedusa. A partire da mezzanotte e fino ad ora è stato un continuo susseguirsi di avvistamenti, recuperi, trasbordi e sbarchi. E sono complessivamente 19, dalla mezzanotte di oggi, i barchini che, in un modo o nell'altro, sono riusciti ad arrivare fino a Lampedusa. Domani, i ministri di Interno ed Esteri, Luciana Lamorgese e Luigi Di Maio, faranno la rotta inversa e voleranno nella capitale nordafricana dove incontreranno il presidente della Repubblica, Kais Saied, e il premier incaricato, Hichem Mechichi (nel Paese non c'è ancora un Governo dopo le ultime elezioni). Lamorgese e Di Maio saranno accompagnati dai commissari europei Oliver Varhelyi e Ylva Johansson. Obiettivo: bloccare le partenze di migranti e aumentare i rimpatri. Il flusso migratorio - soprattutto di giovani - è lo specchio della grave crisi in cui versa la Tunisia. Una crisi economica, con il Covid che ha spento il turismo: la principale risorsa economica del Paese. Ma anche istituzionale, con un Governo che ancora manca. Ed ecco quindi che la delegazione, oggi, nella capitale tunisina, porterà non solo richieste ma anche proposte di supporto e fondi della cooperazione. 

Ore 21. Sei barchini sono stati agganciati davanti l'isola, un'imbarcazione, con a bordo una decina di tunisini, è riuscita invece ad arrivare fino a Cala Galera e i migranti, dopo lo sbarco, hanno tentato, ma inutilmente, di disperdersi. Sono complessivamente 19 che sono riusciti ad arrivare fino a Lampedusa. A bordo, in totale, oltre 300 persone, più di 70 soltanto negli ultimi 7 natanti. L'hotspot di contrada Imbriacola scoppia: si è arrivati a 651 presenze.

Ore 18,18. Ancora sbarchi a Lampedusa. Altri 5 barchini, con poco più di 50 persone, sono stati agganciati nel mare antistante all'isola. Da mezzanotte ad ora sono stati complessivamente 12 le imbarcazioni bloccate con oltre 230 migranti, tutti tunisini e 90 subsahariani. All'hotspot di contrada Imbriacola, al momento, sono presenti 581 migranti a fronte di 192 posti.

Ore 15. Altri quattro barchini, con complessivi 63 tunisini a bordo, sono stati agganciati, nelle acque antistanti a Lampedusa, dalle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza. Salgono a 7, con un totale di 180 migranti circa di cui 90 subsahariani, gli sbarchi che si sono registrati a partire dalla mezzanotte di oggi. Anche i nuovi arrivati sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove si è arrivati a 531 ospiti. Ma non è finita. Altri barchini compaiono già all'orizzonte. 

Ore 11,58. "L'invasione" non si ferma. Nell'arco di 24 ore sono state ben sette le imbarcazioni che sono state soccorse nelle acque antistanti Lampedusa dove sono sbarcati 168 extracomunitari, tunisini per la maggior parte. 

Tre sbarchi con 117 migranti si sono registrati a partire dalla mezzanotte di oggi. Quattro, invece, gli approdi con complessive 51 persone nella giornata di ieri. In totale, dunque, a Lampedusa sono giunti 168 migranti. Durante la notte, e non si verificava da tempo, c'è stato anche l'approdo, in un unico barcone, di 90 persone. Tutti, dopo la rilevazione della temperatura corporea sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola, dove, al momento, sono ospitate 468 persone a fronte di una capienza massima per 192.

Ore 8,26. Nessuno stop, neanche per Ferragosto, nell'emergenza immigrazione. Due le "carrette del mare" soccorse, nella giornata di ieri, nelle acque antistanti a Lampedusa, dalle motovedette della Guardia di finanza e della Guardia costiera. Complessivamente 30 i tunisini sbarcati e, dopo la rilevazione della temperatura corporea, portati all'hotspot. 

Non è escluso che nelle prossime ore, o al massimo domani, la Prefettura di Agrigento dia corso ad un nuovo trasferimento. Sarà naturalmente necessario attendere il tempo dell'arrivo degli esiti dei tamponi anti-Covid ai quali tutti i migranti vengono sottoposti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Aggiornato alle ore 21,06)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento