menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'auto distrutta da un incendio

Un'auto distrutta da un incendio

"Racket a noleggiatore di auto": estorsore torna libero

Cono Cucina, 43 anni, era stato arrestato dai carabinieri dopo che la vittima aveva subito l'incendio di quattro auto e aveva finto di sottostare alle richieste di denaro

Il giudice monocratico di Agrigento, Gianfranca Claudia Infantino, ha revocato gli arresti domiciliari nei confronti del lampedusano Cono Cucina, arrestato il 21 novembre del 2015 con l’accusa di avere incendiato quattro auto di proprietà di un noleggiatore dell’isola e di avergli chiesto, subito dopo, la “messa a posto”.

Cucina, difeso dall’avvocato Daniele Re, è stato bloccato dai carabinieri che si presentarono al finto appuntamento concordato con il titolare dell’autonoleggio. Il processo riprende il 16 febbraio. Il pm ha già chiesto la condanna di Cucina a 5 anni di reclusione. Il giudice ha sostituito gli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora sull'isola e di rientro a casa negli orari serali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento