Cronaca

Sequestro Open Arms, i legali hanno segnalato "forte stress equipaggio"

Il provvedimento di Patronaggio è stato fatto per "ragioni di urgenza" perché "le persone a bordo si trovano in condizioni psicologiche assai critiche come risulta dall'ispezione eseguita a bordo della nave con i consulenti nominati"

Il procuratore capo Luigi Patronaggio

I legali della Ong Open Arms, ieri, hanno fatto sapere alla Procura di Agrigento "del forte stress vissuto, oltre che dai migranti, dallo stesso equipaggio che non riposava da diverse notti e che non era più in grado di assicurare le condizioni di sicurezza a bordo, né di assicurare alcun ulteriore viaggio del natante". Emerge anche questo dal provvedimento di sequestro preventivo, firmato dal procuratore Luigi Patronaggio, per la nave Open Arms. 

La Procura dispone sequestro: i migranti vanno sbarcati

Il sequestro preventivo della Open Arms, disposto ieri dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio, è stato fatto per "ragioni di urgenza che non consentono di attendere un provvedimento di sequestro emesso dal giudice" e questo perché "le persone a bordo si trovano in condizioni psicologiche assai critiche come risulta - scrive il capo dei Pm nel provvedimento - dall'ispezione eseguita a bordo della nave con i consulenti nominati, con pericolo per l'incolumità dei migranti, dell'equipaggio e delle forze di polizia che vigilano sulla sicurezza in mare".

"Gettarsi in mare era speranza di vita": ecco perché si è arrivati allo sbarco dei migranti dalla Open Arms

Secondo la Procura di Agrigento il permanere della Open Arms alla fonda, nelle immediate vicinanze del porto di Lampedusa , "protrae gli effetti del reato e anzi può cagionare un aggravamento". Questo perché "il permanente status quo - scrive Patronaggio - può solo aggravare gli effetti pregiudizievoli sulla salute psichica e fisica delle persone a bordo, comportando rischi per l'incolumità degli stessi". Il sequestro preventivo è stato fatto nell'ambito del fascicolo, a carico di ignoti, per le ipotesi di reato di rifiuto e omissione di atti d'ufficio.

L'Open Arms attracca a Lampedusa: i migranti cantano "Bella ciao"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro Open Arms, i legali hanno segnalato "forte stress equipaggio"

AgrigentoNotizie è in caricamento