Open Arms, il ministro Salvini firma un nuovo divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane

Il vice premier: "Nave spagnola, di ong spagnola, che era in acque maltesi. Non si capisce perché un giudice italiano possa consentire l'ingresso nelle nostre acque"

(foto Facebook)

ORE 23,46. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha firmato un nuovo divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane per la Open Arms che, al momento, si trova quasi al confine delle acque territoriali italiane. E' previsto, infatti, domani mattina l'arrivo a Lampedusa della nave della ong spagnola che era ferma in mare da 13 giorni. A sospendere il divieto di ingresso nelle acque italiane è stato il Tar del Lazio.

Il Tar sospende il divieto di ingresso: l'Open Arms fa rotta verso Lampedusa, il Viminale annuncia ricorso urgente al Cga

In giornata, il fondatore della Open Arms, Oscar Camps, ha incontrato l'ambasciatore tedesco in Spagna, al quale ha chiesto che "avvia una mediazione" per creare "un asse rafforzato" di tre Paesi per l'accoglienza dei migranti: Germania, Francia e Spagna. La Spagna ha informato, in serata, la Presidenza del Consiglio dei ministri della propria disponibilità a partecipare alla redistribuzione dei migranti della Open Arms una volta sbarcati. A darne notizia è stato palazzo Chigi.

Salvini contro i giudici

"Solo in Italia c'è una situazione di questo genere: una nave di una ong spagnola in acque maltesi per cui un giudice del Tar del Lazio dice che deve sbarcare in Italia. La mia risposta è no, no, no. Ne sono arrivati già a sufficienza di clandestini negli anni passati. Caro il mio giudice, lo stipendio te lo pagano gli italiani e devi difendere i confini italiani". Lo ha detto, secondo quanto riporta l'Ansa, il ministro dell'Interno Matteo Salvini durante un comizio alla Spezia. 

Ricorso d'urgenza al Consiglio di Stato 

"Continuo e continuerò a negare lo sbarco a chi pretende di portare dei clandestini sempre e solo in Italia". Lo ha ribadito, su Twitter, il ministro dell'Interno Matteo Salvini sottolineando che "se qualcuno la pensa diversamente se ne assuma la responsabilità". La Open Arms, "nave spagnola di ong spagnola - aggiunge il vice premier - era in acque maltesi e non si capisce perché un giudice italiano possa consentire l'ingresso nelle nostre acque".

Salvini ha fatto presentare un ricorso d'urgenza al Consiglio di Stato e ha annunciato la firma di un nuovo divieto d'ingresso. La vicenda della Open Arms non può che inasprire i già tesi rapporti fra i vari rappresentanti del Governo. "C'è un disegno per tornare indietro ed aprire i porti, per trasformare il nostro
paese nel campo profughi d'Europa. Ma io non torno indietro" - ha aggiunto, su Facebook, il ministro dell'Interno Matteo Salvini - .

Open Arms dovrebbe arrivare a Lampedusa nelle prossime ore e lì si capirà come proseguirà il braccio di ferro. Che presto potrebbe vedere un altro protagonista sulla scena: la Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Msf con a bordo 356 persone di cui 103 minori. Nave che, al momento, si mantiene tra Malta e Lampedusa in attesa di una risposta ufficiale alla richiesta di assegnazione di un porto sicuro. Dalle Ong fanno sapere che il peggioramento delle condizione meteo sta rendendo la situazione a bordo sempre più difficile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Onde altissime e forte vento, Open Arms: "Situazione drammatica, porto subito"

L'intervento del sindaco di Palermo

"Il Tar Lazio sospende divieto di ingresso in acque territoriali del ministero dell'interno per Open Arms che cerca di mettere in salvo 147 persone. Il ministro Salvini annuncia reitera di divieto. La magistratura penale accerti - ha scritto su Twitter il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, - reato per abuso e utilizzo persecutorio di pubblici poteri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento