menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
cassonetti

cassonetti

Lampedusa, ridotti i giorni di sospensione dei netturbini: operatori al lavoro

L’azienda, accogliendo l’invito del prefetto Nicola Diomede, ha deciso di tagliare i giorni di fermo, che inizialmente erano dieci, e far tornare in azione gli operatori ecologici

Da questa mattina, a Lampedusa sono tornati al lavoro gli operatori ecologici di Iseda che erano stati sospesi dall’azienda la scorsa settimana, dopo che avevano annunciato un’astensione arbitraria dal lavoro, seguita ai due giorni di sciopero precedentemente proclamati, per i ritardi nel pagamento degli stipendi.

L’azienda, anche accogliendo l’invito del prefetto Nicola Diomede, ha deciso di ridurre i giorni di sospensione, che inizialmente erano dieci, e far tornare al lavoro gli operai. 

Sull’isola di Lampedusa la raccolta era comunque già ripresa venerdì scorso dopo l’invio di una task force di operatori ecologici agrigentini. Gli operai avevano iniziato a ripulire l'isola rimasta invasa dai rifiuti dopo due giorni di sciopero e la situazione adesso è sotto controllo. I lavoratori hanno già percepito lo stipendio di aprile e dopodomani avranno la quattordicesima.

Lo stipendio di maggio, come da accordi presi in sede di riunione con il prefetto, sarà pagato non appena il comune procederà al pagamento di un'altra fattura all'azienda per servizi già resi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento