Caso "Mare Jonio", il comandante della nave risponde alle domande dei Pm

L'interrogatorio di Pietro Marrone, dopo 4 ore circa, è stato sospeso e riprenderà nel primo pomeriggio

Pietro Marrone, il comandante della nave "Mare Jonio", da 4 ore sta rispondendo alle domande del procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella e del pubblico ministero Cecilia Baravelli che lo hanno iscritto nel registro degli indagati con le accuse di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e mancato rispetto dell'ordine imposto dalle autorità di arrestare l'imbarcazione. 

Nuova giornata di interrogatori, verranno sentiti i membri dell'equipaggio 

Marrone, che ai cronisti presenti davanti la brigata della Guardia di finanza di Lampedusa (Ag) aveva detto che avrebbe rifatto la stessa cosa e che si è solo limitato a salvare delle vite umane, ha ribadito la sua versione dei fatti ai magistrati. L'interrogatorio, dopo 4 ore circa, è stato sospeso e riprenderà nel primo pomeriggio. 

La Procura convalida il fermo della nave, Salvini: "E' un precedente storico"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento