Il naufragio davanti l'isola dei Conigli, salgono a 7 i cadaveri recuperati dai sub

Sul fondo del mare, a circa 40 metri di profondità dove il relitto si è adagiato, c'è però un ottavo cadavere che verrà recuperato a partire da domattina  

Una vittima del naufragio d'inizio ottobre

Sono salite a 7 complessivamente le salme recuperate dai sub della Guardia costiera, ad un miglio dall'isola dei Conigli di Lampedusa. Sul fondo del mare, a circa 40 metri di profondità, c'è però un ottavo cadavere già avvistato. Secondo quanto filtra dalla Procura, l'ottava salma verrà recuperata a partire da domattina. Inoltre, domani, si farà - in tutta l'area circostante al relitto - un ulteriore controllo con il Rov. 

I sommozzatori della Guardia costiera, in primissima battuta, hanno recuperato tre cadaveri. Non si conosce ancora il sesso dei migranti morti e appena recuperati da dove si è adagiato il relitto (una imbarcazione di 10 metri) colato a picco una settimana fa. Subito dopo la tragedia, sono state ritrovate le salme di 5 donne.

Il Rov ha individuato il relitto: attorno ci sono delle salme

Appena ieri, il Rov (un robot automatico) della Guardia costiera aveva individuato l'imbarcazione - che era salpata dalla Libia - naufragata. Stamani, le primissime immersioni dei sub che hanno permesso, appunto, di recuperare complessivamente sette corpi. In fondo al mare ce n'è però - e questo sembrerebbe essere certo - un'altra. 

Sommozzatori in arrivo per la ricerca di salme

Secondo le testimonianze dei superstiti, su quell'imbarcazione vi sarebbero state 170 persone. I naufraghi - recuperati grazie ad un lavoro eccezionale della Guardia costiera - sono stati 149. Cinque le salme ritrovate nelle ore successive e una quindicina - si ipotizzò appunto allora - i dispersi. Oggi sono state recuperate 7 salme e ne è stata già avvistata, sempre vicino al relitto, una ottava. Il Rov della Guardia costiera monitorerà tutta l'area circostante perché il mare in tempesta potrebbe anche aver trascinato a distanza altri corpi. Per arrivare al numero delle persone imbarcate - numero indicato dai sopravvissuti - mancherebbero dunque altre 9 persone.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il relitto è a 40 metri di profondità: al via le ricerche

Sulla tragedia - l'ennesima davanti a Lampedusa - la Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta che è coordinata dall'aggiunto Salvatore Vella. Le ipotesi di reato avanzate, a carico di ignoti, sono favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, naufragio e omicidio colposo plurimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Frana il costone di Maddalusa, solo paura per i bagnanti: nessun ferito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento