menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Naufragio davanti l'isola dei Conigli, sommozzatori in arrivo per la ricerca di salme

L'imbarcazione che è colata a picco si trova a circa 40 metri di profondità

Venerdì arriveranno, a Lampedusa, i sommozzatori della Guardia costiera per la ricerca - condizioni meteo permettendo - di salme in fondo al mare.

Il naufragio davanti l'isola dei Conigli, il relitto è a 40 metri di profondità: al via le ricerche

Fino alle 20, oggi, la ricerca dei dispersi - dovrebbero essere una quindicina - verrà fatta con due motovedette della Guardia costiera e con un velivolo Frontex. La perlustrazione, via mare e cielo, di ieri ha dato esito negativo. Il barcone di 10 metri, con a bordo 170 persone, salpato dalla Libia è colato a picco - dopo essersi ribaltato - ad un miglio circa dall'isola dei Conigli di Lampedusa. Ben 149 le persone che sono state tratte salvo dai militari della Guardia costiera che hanno effettuato un lavoro drammatico ma eccezionale. Fra i salvati anche un bambino di appena un anno e un ipovedente. 

Donna morta nel naufragio, in tasca il suo passaporto e quello delle figlie

Le condizioni del mare oggi, rispetto ai giorni precedenti, sono buone. Ecco perché i militari della Guardia costiera proveranno a fare in fretta e a scandagliare quanta più costa possibile. L'imbarcazione naufragata si trova a circa 40 metri di profondità. 

La Procura della Repubblica di Agrigento, con l'aggiunto Salvatore Vella, sta coordinando anche le ricerche dei dispersi. Subito dopo il naufragio è stato aperto un fascicolo d'inchiesta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

Discarica nel piazzale dell'ospedale, Trupia: "Addebiteremo spese bonifica"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento