rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Immigrazione / Lampedusa e Linosa

Otto morti e 97 superstiti: il bilancio definitivo dell'ultima strage del mare

La motovedetta con le salme è approdata in nottata sull'isola: la squadra mobile ha già avviato le indagini per fare luce sull'episodio

E' di otto morti e 97 superstiti il bilancio dei due naufragi avvenuti ieri in area Sar maltese. In nottata sono stati sbarcati sul porto di Lampedusa i cadaveri
di quattro persone, tre uomini e una donna, dalla motovedetta Cp324 della Guardia Costiera. Assieme alle salme, su molo Favarolo sono stati fatti scendere anche altri 49 sopravvissuti, originari di Camerun, Costa d'Avorio e Guinea.

Qualche ora prima, erano state sbarcate altre 4 salme (3 uomini e una donna) e due sopravvissute, entrambe della Costa d'Avorio, mentre il peschereccio tunisino Montacer aveva trasferito 46 persone (19 donne e 9 minori) tratte in salvo dopo che il barchino di 7 metri sul quale viaggiavano si è ribaltato. Ieri sera, tanto alla polizia quanto alla prefettura di Agrigento era stato comunicato il numero di 86 naufraghi sulla motovedetta, ma si trattava di un dato che oltre ai 49
superstiti inglobava anche altri 37 migranti (16 donne e 4 minori) soccorsi sempre dalla motovedetta Cp324 durante la navigazione verso Lampedusa. 

La Squadra Mobile, su incarico della Procura di Agrigento, già dalla notte, si sta occupando delle indagini e da stamani inizierà a sentire tutti i sopravvissuti per cercare di fare chiarezza su quanto è accaduto. Bisogna capire quante persone c'erano su ogni barchino, partiti entrambi da Sfax in Tunisia, e il motivo per cui i natanti si siano ribaltati. Necessario anche tentare di identificare le 8 vittime.
 

Proseguono, intanto, gli approdi. L'ultimo in ordine di tempo è un barchino di 7 metri, con a bordo 43 persone (19 donne e 2 minori) originarie di Costa d'Avorio, Mali e Guinea, soccorso, in area Sar italiana, dalla motovedetta Cp327 della Guardia costiera. Il gruppo, che ha riferito d'essere salpato da Sfax in Tunisia alle 21 di venerdì, è stato sbarcato alle 7 di stamane sul molo Favarolo. Ieri a Lampedusa erano stati registrati complessivamente 37 sbarchi con un totale di 1.387 persone. Il giorno prima c'erano stati 43 arrivi con 1.778 immigrati.
 

All'hotspot di contrada Imbriacola, all'alba di oggi - nonostante i massicci e ripetuti trasferimenti fatti effettuare ieri dalla Prefettura di Agrigento - si contavano 2.494 ospiti, a fronte di 400 posti disponibili. Durante la notte sono state trasferite, con il pattugliatore della Guardia di finanza, 128 persone a Pozzallo. Per la tarda mattinata è programmato il trasferimento, con il traghetto di linea per Porto Empedocle, di altri 180 migranti. 

Ore 10,30. E' previsto per il primo pomeriggio l'arrivo a Lampedusa della nave Diciotti della Guardia Costiera che durante la notte ha mollato gli ormeggi da
Pozzallo (Ragusa) e s'è diretta verso le Pelagie. Saranno circa 600, ma il numero complessivo è ancora in corso di definizione, i migranti che lasceranno l'hotspot di contrada Imbriacola e verranno spostati con la Diciotti. Al momento nella struttura d'accoglienza ci sono 2.494 ospiti. 

Ore 17,45. Un barchino di 7 metri, con a bordo 46 migranti, fra cui 13 donne e 9 minori in fuga da Camerun, Costa d'Avorio, Guinea, Mali e Nigeria, è stato
soccorso, in area Sar italiana, dalla motovedetta Cp324 della Guardia costiera. Il gruppo sbarcato a molo Favarolo e trasferito all'hotspot ha riferito d'essere partito alle ore 17 di venerdì da Sfax e di aver pagato 2 mila dinari tunisini a testa per la traversata. Sono tre gli sbarchi dalla scorsa notte, con un totale di 109 persone.

Ore 18,30. Altri 77 migranti, a bordo di due barchini, sono stati soccorsi in acque Sar italiane e sbarcati a Lampedusa dalla motovedetta Cp324 della Guardia costiera. A bordo del primo natante c'erano 35 persone (7 donne e 3 minori) in fuga da Camerun, Costa d'Avorio, Guinea e Senegal. Sul secondo, invece, erano in 42 (17 donne) originari di Burkina Faso, Guinea e Costa d'Avorio. I due barchini, stando alle dichiarazioni dei migranti, sono salpati da Sfax in Tunisia. Salgono così a cinque, per un totale di 186 persone, gli approdi di oggi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto morti e 97 superstiti: il bilancio definitivo dell'ultima strage del mare

AgrigentoNotizie è in caricamento