Cronaca Lampedusa e Linosa

Migranti indesiderati o condannati tornano a Lampedusa, 44 arresti dall'inizio del mese

Il contrasto all'immigrazione clandestina, reso difficile dalla pandemia e dalla necessità di sottoporre gli arrestati a quarantena, è di primaria importanza per la Procura di Agrigento visto che dal confine delle Pelagie possono infiltrarsi soggetti pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica

Non uno, non tre e nemmeno cinque. Sono stati ben 44 gli extracomunitari arrestati - nel corso del mese - dalla Squadra Mobile della Questura di Agrigento, in sinergia con la Procura di Agrigento che è diretta dal procuratore capo Luigi Patronaggio. Si tratta di migranti che hanno tentato di fare ingresso in Italia nonostante fossero stati già espulsi, condannati o dichiarati indesiderati.

L'attacco a Nizza con tre vittime, c'è la conferma: killer tunisino sbarcato a Lampedusa

Gli arrestati, nello specifico, sono: 38 tunisini, 5 marocchini e 1 nigeriano. Per 38, i reati contestati sono stati: ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e reingresso dopo l'espulsione, mentre sei migranti erano da arrestare per residui di pena o condanne definitive non eseguite.

L'attività di contrasto all'immigrazione clandestina, resa particolarmente difficoltosa dalla pandemia in corso e dalla necessità di sottoporre gli arrestati a quarantena, viene considerata di primaria importanza alla Procura di Agrigento visto che dal confine di Lampedusa possono infiltrarsi nel territorio dello Stato soggetti pericolosi per l' ordine e la sicurezza pubblica.

Terrorismo, rimpatriato tunisino sbarcato a Lampedusa e segnalato come pericoloso da intelligence

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti indesiderati o condannati tornano a Lampedusa, 44 arresti dall'inizio del mese

AgrigentoNotizie è in caricamento