Prova a scavalcare la recinzione dell'hotspot ma cade e resta ferito: migrante salvato dai pompieri

L'extracomunitario è stato recuperato in un'area impervia dai vigili del fuoco e dal personale della Croce Rossa. Ha riportato diverse fratture

La squadra dei vigili del fuoco e della Croce Rossa che ha soccorso il migrante ferito

Immigrato si arrampica e prova a scavalcare - nel tentativo di allontanarsi dall'hotspot di contrada Imbriacola - la recinzione. Cade però da un'altezza di circa 4 metri e si fa seriamente male. Ad intervenire, garantendo il soccorso all'extracomunitario che è stato di fatto recuperato da un'area impervia, sono stati i vigili del fuoco del presidio interno allo stesso centro d'accoglienza.

Migranti e Covid: tenda all'hotspot per operatori Asp che eseguono i tamponi

L'uomo è stato prima messo su una barella e quando si è potuti arrivare al luogo dove era già presente l'ambulanza, il personale della Croce Rossa italiana - che ha attivamente collaborato, in tutta la fase del soccorso, con i vigili del fuoco - ha trasferito il ferito al Poliambulatorio. Stando a quanto si è appreso, l'extracomunitario ha riportato più fratture.

Le troppe presenze, all'interno di una struttura che può ospitare appena 192 persone, determina anche questo: allontanamenti, ma anche incidenti. Altri immigrati - nei giorni scorsi - erano riusciti, ma sono stati subito riacciuffati, ad allontanarsi scavalcando proprio quella recinzione. Incidenti del genere non se ne registravano invece da tempo. Per fortuna, però, ci sono anche i pompieri del presidio interno che, assieme alla Croce Rossa e allo stesso ente gestore, riescono a garantire i soccorsi immediati.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento