menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bloccato un peschereccio con tunisini: micro sbarco a Lampedusa

Quattordici migranti sono stati portati all'hotspot, altri tre invece alla caserma della Guardia di finanza

Sono 17 i tunisini che sono sbarcati, ieri, sulla più grande delle isole Pelagie. A bloccare il peschereccio, sul quale si trovavano imbarcati, è stata una motovedetta della Guardia di finanza. Quattordici – nel primo pomeriggio di ieri – risultavano essere stati accompagnati all’hotspot di contrada Imbriacola, mentre altri tre si trovavano alla caserma della Fiamme gialle. Non venivano, nel pomeriggio di ieri, esclusi arresti.

Accertamenti ed indagini risultavano essere ancora all’inizio, mentre il gruppetto portato alla struttura d’accoglienza di contrada Imbriacola veniva sottoposto ad una prima identificazione e, come ormai d’abitudine, al tampone rino-faringeo. Per le prossime ore, ancora una volta, il mare e il canale di Sicilia in particolar modo viene dato in peggioramento. Per questo motivo, per scongiurare nuove possibili tragedia, i pattugliamenti delle acque antistanti di Lampedusa non si sono fermati un solo attimo. L'emergenza Covid ha più che dimezzato i flussi migratori. Nei primi 6 mesi del 2020 i permessi di soggiorno sono calati del 57,7% rispetto al 2019 che già aveva registrato una significativa contrazione dell'accoglienza per ragioni di asilo, diminuita del 47,4% rispetto al 2018 . E nel mese di marzo, che ha segnato l'inizio del lockdown, è stato quasi azzerato – secondo il report dell’Istat - il rilascio di questo tipo di permessi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento