rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Lampedusa e Linosa

Caso "Mare Jonio", i Pm interrogano il capo missione Luca Casarini

I magistrati della Procura vogliono ricostruire con Casarini, che non è indagato, l’intera procedura che ha portato allo sbarco dei 50 migranti salvati nelle acque libiche

Il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e il pubblico ministero Cecilia Baravelli stanno interrogando da questa mattina a Lampedusa il capo della missione della Mare Jonio, Luca Casarini, ex attivista no global. La sua audizione, dopo circa tre ore, è stata sospesa per il pranzo.

Il comandante sotto torchio per 10 ore, domani tocca a Casarini 

I magistrati della Procura di Agrigento, volati a Lampedusa per coordinare personalmente le indagini sul caso della nave della Ong Mediterranea, approdata a Lampedusa nonostante un iniziale divieto delle autorità, vogliono ricostruire con Casarini, che non è indagato, l’intera procedura che ha portato allo sbarco dei 50 migranti salvati nelle acque libiche.

Indagato il comandante della nave Ong

Al momento l’unico indagato, per l’ipotesi di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e mancato rispetto dell’ordine di arrestare l’imbarcazione, è il comandante della Mare Jonio, Pietro Marrone, che ieri è stato interrogato respingendo le accuse e ribadendo di essersi limitato a salvare delle vite umane e di non avere fermato l’imbarcazione perché temeva un naufragio.

La Procura convalida il sequestro, Salvini: "E' un precedente storico"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso "Mare Jonio", i Pm interrogano il capo missione Luca Casarini

AgrigentoNotizie è in caricamento