Cronaca

Pelagie, operativo l’attracco notturno della nave per Linosa

Illuminata la banchina della piccola isola con un segnalatore marittimo che permetterà alla “Lampedusa”, la seconda nave a disposizione,di attraccare a anche di notte

Il nuovo segnalatore a Linosa

Le isole Pelagie aggiungono un’altra stella al successo delle conquiste ottenute dall’amministrazione del sindaco Giusi Nicolini in questi anni: se avere una seconda nave è stato un successo per Lampedusa, anche Linosa adesso può vantarsi dello stesso successo.

Finalmente l’isola minore sarà dotata di un segnalatore marittimo che faciliterà le operazioni di attracco alla nave Lampedusa, eviterà rischi e imprevisti sia alla nave che a coloro che lavorano a bordo e sulla banchina, e renderà sicuro il trasbordo e l’imbarco per cittadini e turisti.

Il segnalatore è stato posto dal Genio civile, nel pomeriggio di ieri, nei pressi dello Scalo di Pozzolana di ponente. Sempre il Genio civile, già nel 2015, aveva provveduto a rendere operativo lo scalo con dei lavori di ristrutturazione e manutenzione. A quasi un anno di distanza, nel febbraio del 2016, è stato finalmente inaugurato il servizio della nave “Lampedusa”, che opera un tragitto diverso dal tradizionale diurno, da sempre operato per entrambe le isole Pelagie.

Il nuovo percorso marittimo prevede la partenza al mattino da Porto Empedocle e attracco a Linosa alle 15,30, prima di proseguire per la sorella maggiore. Finora non è stato possibile eseguire il percorso inverso, l’attracco a Linosa al ritorno da Lampedusa, verso Porto Empedocle, perché il buio e la scarsa illuminazione della banchina impedivano ogni tipo di operazione di attracco e sbarco.

“Vivere in un’isola non è semplice” afferma il delegato sindaco di Linosa, Susanna Errera, “e ogni aspetto, che nel resto d’Italia può sembrare di ordinaria amministrazione, anche e soprattutto per quanto concerne i trasporti, in una piccola isola può immediatamente trasformarsi in disagio e disservizio. Con l’operazione di ieri pomeriggio, possiamo dire di avere aggiunto un altro tassello importante alle conquiste delle nostre isole. Con il sindaco Nicolini e il prefetto di Agrigento, che ha preso a cuore la vicenda, lavoriamo in stretta sinergia, per fare in modo che Linosa non venga penalizzata, ma valorizzata da servizi e facilitazioni, che possano dare benefici ai cittadini, in primis, e ai turisti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pelagie, operativo l’attracco notturno della nave per Linosa

AgrigentoNotizie è in caricamento