Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Lampedusa e Linosa

Incendiato l'hotspot di Lampedusa, crolla una parte di soppalco

Si tratta dello stesso padiglione che venne distrutto, sempre a causa di un rogo doloso, il 18 febbraio del 2009 

Un incendio è stato appiccato al piano superiore del primo padiglione dell'hotspot di contrada Imbriacola a Lampedusa. Il fuoco, che è stato già circoscritto e che avrebbe provocato danni non gravissimi, ha interessato - secondo quanto è stato accertato dai vigili del fuoco - anche l'intercapedine del soppalco che è, in parte, crollato.

i migranti all'interno dell'hotspot-2

All'hotspot, al momento, stanno lavorando complessivamente tre squadre dei vigili del fuoco di Lampedusa, compresa quella che è di presidio fisso, per la vigilanza, nella struttura. Nessuno degli oltre 150 tunisini ospiti della struttura è rimasto ferito. Tutti sono riusciti a scappare in tempo. L'incendio è stato appiccato nello stesso padiglione che venne distrutto, sempre a causa di un rogo doloso, il 18 febbraio del 2009 e poi danneggiato nel 2011. L'ultimo rogo, in ordine di tempo, risale al 18 maggio del 2016. Anche allora, ossia nel 2016, l'incendio venne provocato - esattamente per come appare ora - da un gruppo di tunisini.

incendio hotspot-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiato l'hotspot di Lampedusa, crolla una parte di soppalco
AgrigentoNotizie è in caricamento