Imbarco concluso: 754 sulla "Rhapsody", la "Snav Adriatica" resta in rada

Le condizioni del mare vengono date in peggioramento e verosimilmente domattina si comprenderà se si può procedere o meno all'imbarco sulla seconda nave quarantena degli altri migranti - circa 550 - che restano fra hotspot e Casa della fraternità

I migranti vengono caricati sulla vedetta della Guardia di finanza

Ore 19,36. La nave quarantena Rhapsody ha imbarcato - e le operazioni, a cause del forte vento, si sono concluse nel tardo pomeriggio - 754 dei poco meno di mille migranti ospiti dell'hotspot di Lampedusa. Caricati anche una ventina di extracomunitari positivi al Coronavirus. La "Snav Adriatica", giunta davanti l'isola nel pomeriggio, è rimasta invece in rada. Le condizioni del mare vengono date in peggioramento e verosimilmente domattina si comprenderà se si può procedere o meno all'imbarco degli altri migranti - circa 550 - che restano fra hotspot e Casa della fraternità. L'obiettivo - come assicurato nel vertice tenutosi nei giorni scorsi a palazzo Chigi fra Governo, presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci e sindaco delle isole Pelagie Totò Martello - è, del resto, quello di liberare le due location utilizzate per l'accoglienza e fare in modo che i migranti effettuino la sorveglianza sanitaria proprio sulle navi-quarantena. 

Ore 17. La seconda nave quarantena, la Snav Adriatica, partita dal porto di Palermo, è giunta davanti l'isola di Lampedusa. L'imbarco dei migranti, attraverso le motovedette di Guardia costiera e Guardia di finanza, utilizzando come piattaforma di passaggio un peschereccio, sulla nave Rhapsody non è ancora concluso. Il mare agitato e le forti raffiche di vento stanno complicando i trasferimenti. Qualora le condizioni meteo dovessero ulteriormente peggiorare, il trasbordo verrà fermato e si riprenderà, mare permettendo, domattina. Al momento, sulla Rhapsody sono state caricate poco meno di 700 persone.

Ore 12.03. Arriverà nel pomeriggio, intorno alle 16, la seconda nave quarantena a Lampedusa.  Sì tratta della Snav Adriatica che, compatibilmente con le condizioni meteo che sono date in peggioramento, dovrebbe iniziare subito le operazioni di trasbordo degli altri migranti che si trovano nell'hotspot e nella Casa della fratellanza dell'isola. Se non ci saranno intoppi, è possibile che entro la serata entrambe le location d'accoglienza vengano completamente svuotate.

Ore 9,15. Il trasferimento dei migranti, ospiti dell'hotspot di Lampedusa, sulla nave quarantena Rhapsody è iniziato. La nave, a causa del vento, non può attraccare ed è rimasta davanti al porto dell'isola. Secondo il bollettino meteo, il vento dovrebbe calare fra lunedì e martedì. Per tamponare l'esigenza trasferimenti - visto che l'hotspot con circa mille ospiti è in tilt - s'è trovata una soluzione alternativa all'attracco della nave.

La nave quarantena "Rhapsody" è a Lampedusa: non riesce ad attraccare per il vento 

Dopo ripetute prove con le motovedette, per un problema di differenza di altezza è stata esclusa la possibilità di procedere al trasferimento con i mezzi della Guardia costiera. Ma a Lampedusa non ci si arrende. Mai. Grazie al contributo del sindaco Totò Martello e dei pescatori è stato individuato il peschereccio più alto della flotta di Lampedusa che ha, notevolmente, ridotto la differenza d'altezza con la "Rhapsody". 

Tra ieri sera, prima del tramonto, e stamattina all’alba sono state fatte più prove di affiancamento fra la nave quarantena, il peschereccio e le vedette della Guardia costiera. Prove che sono andate bene, tant'è che il trasbordo è già iniziato. Con le motovedette si sta effettuando la spola fra il porto e il peschereccio che viene utilizzato come piattaforma per il passaggio sulla nave quarantena Rhapsody che ha una capienza di 804 posti no-Covid e 156 per persone contagiate dal Coronavirus. 

Attualmente, si sta procedendo per riempire la Rhapsody alla massima capienza, ossia 804 migranti non contagiati dal virus e circa 20 positivi al Covid. La Rhapsody è stata assegnata a Porto Empedocle e quindi dopo il trasbordo si trasferirà in rada della città marinara. Sull'isola, fra hotspot e Casa della fratellanza, resteranno circa 500 migranti.

Più di mille migranti all'hotspot, il prefetto: "In arrivo due navi quarantena"

(Aggiornato alle ore 19,37)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento