rotate-mobile
Raid vandalico / Lampedusa e Linosa

Ubriaco devasta auto posteggiata, "incastrato" dalle telecamere: deferito 20enne

Il giovane è finito nei guai per danneggiamento aggravato. Si tratta della terza denuncia, nel giro di pochissimi giorni, di raid vandalici

E’ stato identificato grazie ai sistemi di videosorveglianza e ad alcune testimonianze. Si tratta dell’autore del danneggiamento di una Volkswagen Polo che era stata lasciata parcheggiata lungo via Roma e che la notte dello scorso 20 febbraio venne devastata con un oggetto acuminato. Credendo di non essere visto da nessuno, il lampedusano – si tratta di un ventenne – ha graffiato quasi completamente la carrozzeria dell’autovettura, accanendosi su cofano anteriore e tetto. E lo avrebbe fatto mentre era sotto i fumi dell’alcol.

Ad identificarlo, dopo una breve attività investigativa che ha passato in rassegna i filmati della videosorveglianza e ha portato all’audizione di più persone, sono stati i carabinieri della stazione di Lampedusa. Il giovane è stato, dunque, denunciato, alla Procura di Agrigento, per l’ipotesi di reato di danneggiamento aggravato. Si tratta della terza denuncia, nel giro di pochissimi giorni, di altrettanti vandali di Lampedusa. Sempre i militari dell’Arma hanno infatti identificato e deferito il diciannovenne e il ventenne che hanno incendiato la panchina e le due cassapanche di legno, in piazza Brignone, della coop agricola "Mpidusa".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco devasta auto posteggiata, "incastrato" dalle telecamere: deferito 20enne

AgrigentoNotizie è in caricamento