rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Il raid / Lampedusa e Linosa

Vandali scatenati in azione: a più riprese danneggiata Porta di Europa, sradicati i decori del simbolo di Lampedusa

L'opera dell'artista della Transavanguardia Mimmo Paladino, che vuole ricordare i tanti migranti morti e dispersi nel Mediterraneo, era stata oggetto lo scorso anno di lavori di restauro che furono inaugurati il 3 ottobre

Sono stati staccati, e abbandonati a poca distanza, più elementi che compongono i decori di Porta d'Europa. A più riprese, e praticamente in gran silenzio (ossia senza che nessuno, pubblicamente, segnalasse l'accaduto), i vandali sono tornati ad accanirsi contro quello che è diventato il simbolo di Lampedusa. Simbolo i cui lavori di restauro - fatti grazie al contributo di Unicoop Firenze e dei cittadini che hanno aderito alla raccolta fondi lanciata dalla cooperativa toscana che superò allora 37mila euro - erano stati inaugurati lo scorso 3 ottobre. 

Inaugurato il restauro della Porta d'Europa, Tareke Brhane in ricordo del naufragio: "Non ci stancheremo mai di chiedere risposte concrete"

Anziché farsi una foto ricordo, o un selfie, accanto all'opera dell'artista della Transavanguardia Mimmo Paladino, opera collocata nel punto più a sud d'Europa che vuole ricordare i tanti migranti morti e dispersi nel Mediterraneo, i vandali hanno creato danni, sradicando i decori: scarpe e ciotole e abbandonandoli a poca distanza. "Ancora una volta, in più occasioni, Porta d'Europa ha subito dei danneggiamenti - ha raccontato, ad AgrigentoNotizie, l'eurodeputato Pietro Bartolo - . Provvederemo quanto prima a fare sistemare tutto quello che è stato sradicato, ma sono episodi questi che lasciano l'amaro in bocca. Questo è il simbolo di Lampedusa e di tutti coloro che hanno perso la vita tentando di arrivare fino a questa costa". 

Vandali scatenati: nuovi danneggiamenti a Porta d'Europa

Porta d'Europa, inaugurata nel 2008, dopo oltre 10 anni, segnata dal vento e dalle intemperie del mare, ha avuto bisogno di lavori di restauro e interventi che hanno interessato la pulitura generale delle superfici, la sostituzione delle parti metalliche degradate, l'incollaggio delle scaglie di ceramica e la stuccatura e il consolidamento della struttura. Il restauro venne appunto inaugurato il 3 ottobre scorso, in occasione dell'anniversario del naufragio del 2013 in cui, davanti l'isola, persero la vita 366 persone.

Danneggiata la "Porta d'Europa", Bartolo: "La sistemeremo"

A distanza di pochi mesi, di fatto, i vandali hanno creato danni. E lo hanno fatto ignorando cosa effettivamente significhi quella "Porta" per i lampedusani e per tutti coloro che si occupano dei soccorsi in mare e dell'accoglienza dei migranti. 

Migranti ed emergenza hotspot, Bartolo: "Serve un'altra nave in pianta stabile per i trasferimenti e non farli vivere nel disagio" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali scatenati in azione: a più riprese danneggiata Porta di Europa, sradicati i decori del simbolo di Lampedusa

AgrigentoNotizie è in caricamento