rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
La decisione / Lampedusa e Linosa

Il Consiglio dei ministri ha deciso: ancora una proroga di 6 mesi allo stato d'emergenza migranti

La scelta è stata fatta "per fronteggiare situazioni che per intensità ed estensione richiedono l'utilizzo di mezzi e poteri straordinari"

Ancora una proroga. Dopo quella dello scorso 5 ottobre, il Consiglio dei ministri ha deliberato altri 6 mesi di stato di emergenza per l'eccezionale incremento di flussi di migranti in ingresso sul territorio nazionale attraverso le rotte del Mediterraneo. A siglare la nuova delibera è stato il presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Un atto che riguarda tutto il Paese, ma soprattutto i punti principali di approdo, ossia Lampedusa e Pozzallo. 

Lo stato d'emergenza era stato dichiarato l'11 aprile del 2022. Una scelta fatta "per fronteggiare situazioni che per intensità ed estensione - è stato ricordato ieri dal Consiglio dei ministri - richiedono l'utilizzo di mezzi e poteri straordinari". 

Consiglio dei ministri proroga di 6 mesi lo stato d'emergenza sui migranti

Migranti e stato d'emergenza, una nave in più per i trasferimenti e hotspot affidato alla Croce Rossa

Il 24 marzo scorso, il ministero dell'Interno ha rappresentato l'eccezionalità della situazione ed ha appunto richiesto una nuova proroga. Proprio il Viminale ha rappresentato, motivando, "la complessa evoluzione dello scenario di crisi internazionale destinato ad innescare crescenti ondate migratorie che potrebbero giungere sulle coste del Mediterraneo attraverso la Libia, nonché la previsione di un nuovo sensibile incremento degli ingressi di stranieri in Italia a fronte della stabilizzazione di condizioni meteo-marine favorevoli con l'approssimarsi della stagione estiva". Di fatto, dunque, ed è stato appunto evidenziato, l'emergenza non può ritenersi conclusa. 

E lo stato d'emergenza consente, in virtù delle misure derogatorie semplificatorie, di realizzare ex novo o ampliare in maniera celere ed efficace strutture dedicate all'accoglienza dei migranti. 

DOSSIER. L'hotspot di Porto Empedocle è pronto, vi porto fra le casette che accoglieranno i migranti 

La proroga dello stato d'emergenza, con la conferma dunque delle relative misure, risulta necessaria per far fronte alle nuove eventuali criticità che potrebbero presentarsi. "Le misure disponibili sulla contabilità speciale intestata al commissario delegato all'emergenza - è stato chiarito sempre dal Consiglio dei ministri - risultano sufficienti per supportare le eventuali attività demandate al commissario". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio dei ministri ha deciso: ancora una proroga di 6 mesi allo stato d'emergenza migranti

AgrigentoNotizie è in caricamento