Il Comune di Lampedusa
Cronaca

Lampedusa si prepara all'assalto del commercio ambulante, Masia: "Non si penalizzino gli isolani"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Lampedusa sta per essere invasa da commercianti ambulanti provenienti da ogni dove. Dobbiamo prendere un provvedimento subitaneo per tutelare i nostri commercianti - inizia così la dichiarazione del presidente del consiglio comunale di Lampedusa, Davide Masia - il problema  è molto serio e sta allarmando tutti. Lampedusa ha un territorio ristretto ma soprattutto, ci sono degli equilibri che vanno rispettati e non è possibile consentire a chiunque di approdare sul nostro territorio, fare affari per poi andare via a fine stagione.

Ora, io sono ovviamente dell’avviso che tutti hanno il diritto di lavorare ma a Lampedusa abbiamo bisogno di porre un limite e delle regole certe al commercio. A breve, quindi, intendo convocare un consiglio comunale straordinario proprio per trattare questa problematica che sta mettendo in apprensione i miei concittadini che passano l’inverno sull’isola per prepararsi all’estate. L’amministrazione comunale dovrà trovare una soluzione al problema alla stregua di altre località turistiche siciliane e del resto d’Italia. Lampedusa non può essere invasa da chiunque abbia capito e visto che ci sono turisti che arrivano da tutta l’Italia e cerca di approfittare della situazione. Anche a Lampedusa ci sono e ci saranno delle regole che andranno rispettate così come è giusto che chi voglia venire a lavorare qui lo faccia con tutte le carte in regola e non in barba a regolamenti e leggi. Per troppo tempo la nostra isola è stata letteralmente invasa e depauperata da persone che arrivano all'inizio della stagione e poi spariscono a fine estate e nessuno di questi investe nulla a Lampedusa. La nostra economia deve essere rispettata anche in questo. Ho visto,  inoltre, che quest'anno moltissimi ambulanti forestieri ambulanti, hanno chiesto di potere lavorare qui, io sono dell'avviso che va bene, credo sia possibile a condizione che non andranno a ledere i commercianti locali che pagano le tasse e vivono sull'isola tutto l'anno. Via Roma, è il nostro salotto e la strada del commercio e non può essere invasa dalle bancarelle che chiudono i varchi e oscurano i negozi". Davide Masia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa si prepara all'assalto del commercio ambulante, Masia: "Non si penalizzino gli isolani"

AgrigentoNotizie è in caricamento