Nuova caserma dei pompieri, vertice in Prefettura: si apre uno spiraglio

Si farà un sopralluogo, nei prossimi giorni, per cercare di trovare una soluzione definitiva individuando, laddove possibile, una nuova area

Un nuovo spiraglio s’è aperto ieri pomeriggio, durante la videoconferenza fra prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, la Uil vigili del fuoco e il sindaco delle Pelagie Totò Martello. Forse non tutto – non ancora – è perduto.

Si farà un sopralluogo, nei prossimi giorni, per cercare di trovare una soluzione definitiva individuando, laddove possibile, una nuova area. Ma c’è in ballo – se ne è parlato, appunto, ieri pomeriggio - anche l’eventualità di un ampliamento dell’attuale distaccamento, utilizzando quindi un’area limitrofa.

Al centro del dibattito c’è, ancora una volta, la creazione di una nuova caserma dei vigili del fuoco a Lampedusa. Appena poche ore prima dell’incontro virtuale, la Uil provinciale dei vigili del fuoco - con una nota inviata al prefetto di Agrigento e alle varie cariche del Governo del dipartimento - aveva denunciato il ritardo della consegna dei locali del distaccamento volontario dell’isola di Linosa e della concessione di un terreno comunale per la realizzazione, da parte del dipartimento dei vigili del fuoco, della nuova caserma a Lampedusa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento