Domenica, 21 Luglio 2024
Controlli dei carabinieri / Lampedusa e Linosa

Bar-panineria abusiva, il Comune ordina la cessazione dell'attività dopo l'ispezione del Nas

I carabinieri, che si occupano della tutela della salute, hanno accertato che nei locali non vi era servizio igienico né per gli utenti, né per il personale dipendente

Bar-panineria senza servizio igienico tanto per gli utenti quanto per il personale dipendente e senza Scia per il commercio al dettaglio di alimenti e bevande. Ad accertarlo, nei giorni scorsi, sono stati i carabinieri del nucleo Antisofisticazione e Sanità di Palermo che hanno effettuato una ispezione nei locali di contrada Guitgia. Il Comune di Lampedusa e Linosa, così per come richiesto dai militari che si occupano della tutela della salute, ha disposto la chiusura dell'attività svolta abusivamente. 

"L'inottemperanza, oltre a costituire oggetto di comunicazione alla competente autorità giudiziaria per 'inosservanza dei provvedimenti dell'autorità', qualora protratta oltre il terzo giorno da quello di decorrenza del provvedimento - hanno scritto dal Municipio - comporterà l'esecuzione d'ufficio del provvedimento di cessazione, con l'apposizione dei sigilli e occorrendo anche con l'impiego della forza pubblica". Il controllo dell'ottemperanza verrà fatto dalla polizia municipale. 

"Il titolare del bar-panineria, nel giugno scorso, aveva inoltrato al Suap del Comunedi Lampedusa e Linosa una Scia per commercio a dettaglio di alimenti e bevande - hanno scritto i militari del Nas nella loro relazione - . Scia che è stata rigettata per improcedibilità a seguito di non conformità della documentazione presentata nel portale Suap". Secondo quanto emerso, "analoga domanda era stata presentata nel maggio del 2019 e nel giugno dello stesso anno l'evasione della pratica era stata subordinata alla presentazione di documentazione varia, che non essendo stata inviata al Suap ha determinato l'archiviazione della pratica". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar-panineria abusiva, il Comune ordina la cessazione dell'attività dopo l'ispezione del Nas
AgrigentoNotizie è in caricamento