rotate-mobile
Cronaca Lampedusa e Linosa

Lampedusa, addio ai barconi abbandonati: avviate le procedure di rimozione

l sindaco Totò Martello ha manifestato tutta la sua soddisfazione con un post su Facebook: “Oggi è un giorno importante per la nostra isola e per il nostro mare”

I barconi utilizzati dai migranti per raggiungere l’isola di Lampedusa, ormeggiati e poi abbandonati nelle zone portuali, saranno finalmente rimossi grazie ad un intervento predisposto dall’Agenzia delle dogane dopo numerose sollecitazioni da parte del sindaco Totò Martello.

E il primo cittadino ha subito manifestato tutta la sua soddisfazione con un post su Facebook: “Oggi è un giorno importante per Lampedusa e per il nostro mare perché finalmente si stanno rimuovendo queste imbarcazioni che, specialmente quando c’è stato forte vento di libeccio, in alcuni casi hanno provocato danni ambientali e rischi anche alle infrastrutture portuali. Avevamo chiesto la rimozione già lo scorso settembre, meglio tardi che mai”. 

Una fase dell’intervento, svolto dalla ditta Seap, prevede anche l’utilizzo di un rimorchiatore che rimuoverà 4 imbarcazioni di grosse dimensioni: una da Cala Palme, due dal molo commerciale e una dal molo Favaloro.

“Questo - aggiunto Martello - è uno dei tanti aspetti collegati al fenomeno migratorio che interessa la nostra isola. Se per le imbarcazioni di piccola e media dimensione la rimozione e lo smaltimento è relativamente semplice, in questo caso, di fronte a barconi di grandi dimensioni, sono necessarie procedure più complesse. Continuo a ripetere che in questi casi sono necessari interventi più rapidi da parte delle autorità competenti e procedure più snelle anche dal punto di vista burocratico, in modo da garantire la tutela dell’ambiente, le infrastrutture e la sicurezza delle altre imbarcazioni presenti nell’area portuale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa, addio ai barconi abbandonati: avviate le procedure di rimozione

AgrigentoNotizie è in caricamento