rotate-mobile
Cronaca Lampedusa e Linosa

Lampedusa, lettini e ombrelloni abusivi: pioggia di condanne

Dieci gestori di stabilimenti balneari sono stati condannati per invasione di area demaniale. La sentenza del tribunale arriva tre anni dopo le denunce

Invasione di area demaniale. È questo il reato con cui sono stati condannati dieci gestori di stabilimenti balneari a Lampedusa. A decretare la sentenza, che arriva tre anni dopo le denunce, è stato il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Rosanna Croce

I gestori - si legge sul Giornale di Sicilia - sono stati condannati perché avevano piazzato lettini e ombrelloni con basi in cemento sulle spiagge dell'isola, senza le relative autorizzazioni. "Le posizioni erano diversificate - riporta il quotidiano - e riguardavano i principali tratti del litorale di Lampedusa, vale a dire Cala Croce, Cala Maluk, la Guitgia e Cala Madonna. In tutto sarebbero stati circa un centinaio i lettini e gli ombrelloni posizionati abusivamente nel litorale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa, lettini e ombrelloni abusivi: pioggia di condanne

AgrigentoNotizie è in caricamento