Cronaca

Greenpeace dona impianto fotovoltaico a Lampedusa

"Si è acceso il sole a Lampedusa, chi lo ha acceso sei tu" è lo slogan coniato dall'associazione ambientalista per promuovere la campagna. Già raccolti 30.000 euro.

”Si è acceso il sole, chi lo ha acceso sei tu”, è l’indovinato slogan di Greenpeace per annunciare il fatto che, grazie al contributo di 936 persone, sarà possibile “solarizzare” Lampedusa.  

“Trentamila euro – scrive Greenpeace - per regalare un impianto fotovoltaico a Lampedusa, un progetto completamente autorizzato da oltre un anno, ma bloccato a causa di lungaggini burocratiche. In sole due settimane grazie alle donazioni di 936 persone - che credono che un futuro rinnovabile non sia un sogno, ma qualcosa di molto concreto - abbiamo raggiunto il 100% dell’obiettivo economico che ci eravamo prefissati all’inizio di questa impegnativa raccolta fondi. Tempi record, che sono un chiaro segnale della voglia di cambiamento dei cittadini italiani”.

“Grazie a questo impianto – aggiunge l’associazione ambientalista - Lampedusa risparmierà circa 200 mila euro e si eviterà inoltre l’immissione in atmosfera di quasi 300 tonnellate di CO2”.

Ecco i prossimi step del progetto. “A ottobre – conclude Greenpeace - ci recheremo a Lampedusa per avviare l’installazione dell’impianto fotovoltaico sul tetto dell’edificio comunale dell’isola; continueremo a chiedere al Ministero dello Sviluppo Economico di rivedere il sistema di rimborsi relativo alla produzione di energia sulle piccole isole italiane, che attualmente incentiva l’uso di petrolio invece che di energie rinnovabili come il sole; rilanceremo la campagna Solarnia in tutta Italia, mobilitando sempre più persone contro i combustibili fossili come petrolio e gas e a favore delle energie pulite come il sole e il vento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Greenpeace dona impianto fotovoltaico a Lampedusa

AgrigentoNotizie è in caricamento