La Uil scrive al nuovo commissario dell'Asp: "Un tavolo di confronto su tutti i problemi"

Lettera aperta del sindacato al manager Gervaso Venuti: "Incontriamoci e discutiamo delle varie questioni"

Fabrizio Danile e Gero Acquisto

La Uil, attraverso il segretario generale Fabrizio Danile e quello confederale Gero Acquisto, ha scritto una lettera aperta al nuovo commisssario dell'Asp, Gervaso Venuti, chiedendo di avviare un tavolo di confronto su tutte le problematiche. I due dirigenti sindacali sottolineano "i continui disservizi che si verificano e registrano al pronto soccorso San Giovanni di Dio di Agrigento e negli altri presidi ospedalieri (Canicattì, Licata, Sciacca e Ribera)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Danile e Acquisto aggiungono: "Al Pronto Soccorso di Agrigento si registrano episodi con troppa frequenza di ritardi. Le cause sono note: un accesso di utenti spaventoso nei numeri e la carenza di medici che non riescono ad assicurare un servizio tempestivo ed adeguato, perché  a oggi in sotto organico e non possono esaudire tutte le richieste con i giusti tempi. Noi vogliamo incontrarla per confrontarci e per risolvere questa e altre problematiche, le facciamo presente che questa area territoriale ha un bacino di utenza di grande e grosse proporzioni e bisogna dare dignità al servizio, in primis sbloccando i concorsi pubblici e aumentando le dotazioni organiche del personale sanitario, perché - aggiungono i due esponenti della Uil - è chiaro che la nostra organizzazione sindacale non può tollerare che un servizio quale quello di pronto soccorso possa presentare ancora criticità nell’erogare servizi e assistenza al cittadino per la carenza dei medici in servizio e le confermiamo che se dovesse persistere il disservizio, continueremo la battaglia con altre forme di protesta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento