rotate-mobile
Cronaca Centro città

La Uil lancia l'allarme sul futuro della riabilitazione ad Agrigento

La rete ospedaliera pregiudica la assistenza ai disabili di Agrigento

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il recente riordino della rete ospedaliera siciliana mette in seria discussione il futuro della Unità Operativa Complessa di Riabilitazione di Agrigento tra le più efficienti e meglio strutturate dell'Isola con un bacino di utenza che supera i 1500 pazienti disabili all'anno riducendola ad Unità semplice. Tale tipo di scelta penalizza i disabili e i loro familiari con la necessità di dovere delocalizzare altrove le cure riabilitative che addirittura secondo lo stesso "Piano per la Riabilitazione Regionale" dovrebbero esser addirittura potenziate. Una analoga situazione si è presentata con la UOSD di Farmacia di Sciacca. La UIL FLP pertanto invita l' assessore alla Salute e la giunta regionale a volere riprendere in considerazione la tutela dei cittadini disabili di Agrigento per evitare di penalizzare il territorio e l'utenza, reinserendo l'Unita di Riabilitazione di Agrigento e la UOSD di Sciacca tra le Unità Complesse per non pregiudicare i servizi essenziali per i cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Uil lancia l'allarme sul futuro della riabilitazione ad Agrigento

AgrigentoNotizie è in caricamento