Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

La Uil attacca il governo: "Viabilità al collasso, non possiamo restare isolati"

Il segretario Gero Acquisto: "La politica regionale e nazionale è assente, viviamo situazioni da terzo mondo"

Una strada crollata nei pressi di Ribera

“Siamo all’anno zero dei collegamenti stradali nell’agrigentino purtroppo nel silenzio della politica regionale e nazionale. Ci chiediamo: ma i politici agrigentini amano il territorio o lo vedono solo come un granaio elettorale per riscuotere consensi?" Il segretario generale della Uil di Agrigento, Gero Acquisto, attacca i governi sul tema della viabilità.

"Sciacca e Ribera - dice - dopo le alluvioni hanno gravi disagi. La zona dei sicani da sudest a nordovest è diventata un calvario. La Corleonese-Agrigentina ha già subito smottamenti. La provinciale che porta a San Biagio presenta voragini pericolose e allarmanti". L'elenco delle strade comunali, statali e provinciali in condizioni precarie è lungo.

"La Uil provinciale, qualora la situazione dovesse continuare a rimanere in stallo, - aggiunge Acquisto - farà sentire la propria voce chiedendo la collaborazione di tutti i sindacati e le associazioni per sensibilizzare e far intervenire le istituzioni deputate, che finora hanno dimostrato lentezze e scarsi interventi, di cambiare passo nell’interesse di tutto il territorio agrigentino,che soffre queste situazioni oggettivamente da terzo mondo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Uil attacca il governo: "Viabilità al collasso, non possiamo restare isolati"

AgrigentoNotizie è in caricamento